TRASIMENO BLUES A TUTTO FUNKY CON LA SOUL DIVA MARTHA HIGH E FUNKY GROOVE

<p>post <b>M. Zingales</b> UJcom2.0 <a target="_blank" title="Scrivi a Morena Zingales" href="mailto:morenazingales@gmail.com"><b>@</b></a> (UJ.com) TRASIMENO - Ultimi concerti per una straordinaria edizione di Trasimeno Blues 2010 che si avvia verso la travolgente chiusura a Città della Pieve con il concerto ad ingresso gratuito dei leggendari Canned Heat in esclusiva italiana. Ancora grande musica con un week-end esplosivo che ha visto sabato una giornata intensa di appuntamenti musicali a partire dal concerto <b>pomeridiano</b>, che si è tenuto a Paciano, dei Tea Spoon Quartet che hanno proposto un viaggio fresco, spontaneo e rilassante tra Rag-time e Piedmont Blues, stile con cui hanno interpretato in chiave acustica alcuni brani di musica contemporanea. Oltre ad eseguire composizioni originali contenute nel loro CD d’esordio “Lucky Rag”, numerosi sono stati gli artisti proposti nel repertorio tra cui Keb' Mo', Taj Mahal, Hank Williams, Sonny Boy Williamson II, James Cotton, Corey Harris.</p>
<p>Atmosfera calda per l’appuntamento serale a Tuoro quando sul palco è salita la Funky Diva Martha High e il poderoso groove dei francesi Shaolin Temple Defenders: un concerto esplosivo all’insegna del grande Funky. Per trent’anni alla corte del Re del Funky James Brown e da lui definita “La principessa del Soul”, la <b>straordinaria</b> Martha High appare in numerosi capolavori del Funky tra cui “Payback”, “Bodyheat”, “Doin’ it to death” e nell’indimenticabile “Summertime” in cui duetta con James Brown. Nel 1995 finisce la sua collaborazione con Brown, iniziata nel 1964, e inizia quella con Maceo Parker. Dal 2000 si dedica anche a progetti da solista fino al fortunato incontro con gli Shaolin Temple Defenders.</p>
<p> </p>
<p>Lo show che hanno presentato ieri è anche un album live “Woman” (Soulbeats, 2008) che rappresenta la perfetta unione di questa leggenda del Deep Soul con una band eccezionale dal sound travolgente e raffinato. Fedeli al groove delle Soul-Funk band degli anni '60 e '70, questi sette musicisti suonano brani originali e riescono a ricreare l’eccitante atmosfera dei leggendari club <b>americani </b>del passato. Per difendere il Tempio del Soul le loro armi sono: completi vintage, amplificatori valvolari, un organo Hammond, fiati a prova di bomba, un imbattibile sezione ritmica e un leone ruggente come frontwoman. Un concerto-bomba quello di Tuoro, contenente una dose micidiale di puro Funk.</p>
<p>Oggi (1 agosto) gran finale a Città della Pieve con i leggendari Canned Heat (ore 22.00 in Viale Icilio Vanni), preceduti dall’inglese Son of Dave (ore 21.00). Alle 17.00 al Palazzo della Corgna conferenza <b>multimediale</b> sulle armoniche con il giornalista Ernesto De Pascale; alle 18.30 ai giardini della rocca il concerto di Fabrizio Poggi &amp; Chicken Mambo e per le strade del centro storico la P-Funking Band.</p>

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*