Strade più sicure nel Comune di Spello

SPELLO - Strade più sicure nel Comune di Spello. Il consiglio comunale nella seduta di lunedì 11 agosto ha infatti approvato il progetto preliminare, con adozione di variante al Prg, che prevede il miglioramento del collegamento stradale tra la ex strada statale 316 dei Monti Martani e la Strada statale 75 Centrale Umbra. L’opera pubblica approvata è un progetto molto importante in quanto consentirà di migliorare la sicurezza di una strada attualmente molto pericolosa, e renderà più agevoli le condizioni del traffico notevolmente cresciuto negli ultimi anni, con l’adeguamento di alcune arterie stradali già esistenti.  Saranno favoriti inoltre i collegamenti tra il nuovo ospedale San Giovanni Battista con i vicini comuni del comprensorio. Le strade spellane comprese nel progetto, verranno inoltre non solo ampliate ed adeguate nella carreggiata, rese più sicure, ma anche dotate di una utile pista ciclabile.   In particolare l’opera prevede il collegamento da via Vasari con un ponte sul torrente Chiona, l’innesto con una nuova bretella tramite rotatoria sulla strada comunale, l’ampliamento della carreggiata della strada in località San Giuseppe che corre parallela e a valle della linea ferroviaria, l’adeguamento dell’esistente cavalcavia, fino a ricollegarsi con lo svincolo della strada statale 75, con la realizzazione di un’altra bretella che tramite una rotatoria collegherà via Grignano a via Bonci.   “Siamo soddisfatti per l’approvazione del progetto preliminare -  spiegano il sindaco Sandro Vitali e l’assessore ai lavori pubblici Vittorio Ciancaleoni - in quanto si tratta di una efficace  soluzione per migliorare le condizioni di sicurezza stradale di questa importante arteria di collegamento, frutto della stretta collaborazione tra i due Comuni di Spello e Foligno, ma anche degli stessi enti con la Regione dell’Umbria che finanzierà l’opera per 1 milione 700 mila euro. Auspichiamo che siano celeri i tempi di realizzazione dell’intervento”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*