Spoleto – "Quell'amore in fondo al mare", presentato il libro di Roberto Di Meo

<p>post <b>Sellier</b> (UJ.com) SPOLETO - E' stato un successo il piacevole pomeriggio culturale organizzato dalla sezione Fidapa di Spoleto al Caffè Letterario di Palazzo Mauri. L'occasione è stata la presentazione del libro "Quell'amore in fondo al mare", Edizioni StyleLibero del giornalista Roberto Di Meo. La presidente di Fidapa, Pina Zito, ha rivolto parole di benvenuto ai numerosi presenti ringraziando l'autore per aver scritto un libro <b>emozionante</b> e coivolgente. 'Quell'amore in fondo al mare' è la storia di un giovane ufficiale della Marina militare, di Foligno, che è morto nell'affondamento del leggendario sommergibile Scirè durante l'ultima guerra mondiale. La ricostruzione storica della vita del giovane ufficiale Raul Croci Caminati è stata fatta grazie al ritrovamento di un suo diario nel quale racconta la sua vita, la sua famiglia, gli amori e la sua grande amicizia con Mauro Antonini indimenticabile medico spoletino, attore e regista di tante piece teatrali.</p>
<p> </p>
<p>Le storie di Raul e Mauro si intrecciano e dal colloquio tra i due, che si evince dal diario e dalla testimonianza diretta di Antonini, emerge uno spaccato di vita che va dagli anni 1937 al 1942 (anno in cui muore Raul). Una storia che mette in evidenza la vitalità dei due protagonisti, i loro sogni, i loro amori e la loro passione per il <b>teatro</b>. A creare un'atmosfera suggestiva in grado di trasferire al pubblico attento, forti emozioni, hanno contribuito Cristina e Marina Antonini, figlie di Mauro, che con sensibilità ed efficacia hanno letto alcune pagine del libro ed una bellissima poesia del loro padre che esprimeva tutta la voglia di quei giovani di allora che durante quegli anni così difficili non hanno mai perso la speranza in un futuro migliore.</p>

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*