Spacciava eroina a San Nicolò di Celle: arrestato tunisino

TODI - Colto in flagrante dai Carabinieri della Stazione locale mentre spacciava eroina, è stato arrestato nella serata di ieri, 22 luglio, a San Nicolò di Celle, frazione di Deruta, un tunisino trentottenne, M.C. residente a Certaldo (FI), ma domiciliato a Perugia e già noto alle forze dell’ordine per reati specifici. L’arresto in flagranza del reato di cessione di sostanza stupefacente si colloca come esito dell’attività di contrasto del fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti pianificata dal Comando della Compagnia di Todi, guidata dal capitano Andrea Gavazzi.<br /><br />C’è, infatti, un monitoraggio costante del fenomeno con quella che i militari dell’arma definiscono, nella nota informativa dell’arresto, “incessante azione preventiva e repressiva posta in atto – si legge - dei militari della Stazione di Deruta, in collaborazione con quelli di Marsciano”. Al termine proprio di uno di questi servizi, l’uomo è stato pedinato dal personale operante e sorpreso nell’atto di cedere una dose di eroina ad un cittadino eugubino. La successiva perquisizione personale ha consentito di trovare un’ulteriore dose di sostanza stupefacente, già confezionata e pronta per la cessione. In totale i Carabinieri hanno recuperato 2 grammi di droga, mentre nella perquisizione domiciliare è stato trovato tutto l’occorrente per confezionare l’eroina. Mentre sono ancora in corso gli accertamenti per verificare sia la regolarità della permanenza sul territorio italiano sia del contratto d’affitto dell’appartamento utilizzato dall’arrestato, il tunisino, dopo essere stato associato presso le camere di sicurezza della Caserma di Todi, stamattina è stato sottoposto al rito direttissimo.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*