Sci – Promette bene il fine settimana a Forca Canapine

<p>post <b>Sellier</b> (UJ.com) PERUGIA - Sarà ancora un week end che regalerà soddisfazioni agli amanti dello sci in Umbria. Sono aperti e perfettamente funzionanti gli impianti di risalita del comprensorio sciistico di Forca Canapine, nel comune di Norcia. Le condizioni meteorologiche delle ultime settimane sono state infatti favorevoli ed ora, presso la principale località umbra dove si pratica sci alpino, si può contare su un innevamento di 60-80 centimetri. Il fine settimana si annuncia interessante, soprattutto nella giornata di domenica quando dovrebbe prevalere il sole, anche se le temperature si conserveranno basse. Intanto, Forca Canapine nei giorni scorsi è stata meta di numerosi sciatori, ed anche molte <b>scolaresche</b> hanno raggiunto gli impianti sciistici per dedicarsi a questo sport. Ricordiamo che la località offre anche la possibilità di dedicarsi allo sci da fondo presso le piste del Piano Perduto e di Val di Canatra. A Forca Canapine è in funzione la seggiovia Monti del Sole, gestita nella parte umbra dalla Provincia di Perugia in collaborazione con il Comune di Norcia. L'impianto serve tre piste di varia lunghezza che sono una di difficoltà semplice, una media e la terza di difficoltà medio-alta.</p>
<p> </p>
<p>Esiste già un campo scuola di proprietà di una società privata marchigiana. E' prevista inoltre la realizzazione di un altro campo scuola nei pressi del rifugio Monti del Sole, di proprietà della Provincia e del Comune. In questa zona è gia stata installata una web cam, ma ne verrà installata anche un'altra per avere in tempo reale la situazione delle piste. In relazione ai servizi, sono in dotazione per la parte umbra un battipista e un quad adibito anche per il primo soccorso. Lo scorso anno oltre 10mila <b>appassionati</b> hanno popolato, soprattutto nei fine settimana, le montagne del perugino. Ma si vuole migliorare il dato, con una promozione in tutta l'Umbria e nella provincia di Ascoli per attirare nuovi appassionati e far girare l'economia dei distretti di montagna. Con Ascoli intanto è stato stretto un patto per istituire un biglietto unico, valido per le discese umbre e marchigiane.</p>

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*