SCHACCHI, GRANDE SUCESSO A PERUGIA PER IL XII GRAND PRIX DELLE CITTA' EUROPEE

<p><img style="border: 1px solid black; float: right; margin-top: 1px; margin-bottom: 1px;" src="../../../MediaCenter/API/Risorse/StreamRisorsa.aspx?guid=873539C0-4751-4384-9658-AA76922D3712" border="0" />(UJ.com) PERUGIA – Perugia per due giorni si è trasformata in <b>capitale degli scacchi</b>, con tanti giovani scacchisti europei che si sono incontrati nel capoluogo umbro per una due giorni di gare. Si è conclusa infatti con un successo di partecipazione la XII edizione del Gran Prix delle città europee, valido come campionato studentesco a squadre aperto a tutte le scuole elementari, medie e superiori. Il centro congressi Capitini di Perugia ha accolto circa 200 partecipanti in rappresentanza di 45 scuole provenienti dall’Umbria, dall’Italia e da molte parti dell’Europa.</p>
<p>“Un ringraziamento – afferma il presidente perugino dell’Accademia Internazionale di Scacchi <b>Roberto Mogranzini</b> – va a tutte le Istituzioni che hanno contribuito alla realizzazione dell’evento, va al Coni regionale e provinciale e all’APT che hanno dato un concreto sostegno, va ai professori Alessandro Milan, Antonio Rosino e Walter Rubish che sono gli ideatori e i continuatori di questa importante manifestazione che ha il pregio di far crescere, socializzando, le giovani speranze dello scacchismo europeo”. Per la classifica Under 16 le prime tre scuole classificate sono state nell’ordine l’Istituto Tadini di Novara, il Liceo Foscarini di Venezia e Odenburgerstrasse di Vienna. Tra quelle umbre il primo a piazzarsi bene il classifica il Liceo Alessi di Perugia. Per quanto riguarda gli Under 19, primo classificato il Liceo Foscarini di Venezia e a seguire il Liceo Benedetti sempre di Venezia e l’istituto Alterlaa di Vienna. In quinta posizione l’Itis di Foligno. Relativamente alle scuole primarie, a dominare invece sono state le scuole di Cospaia e di Selci. Alle premiazioni hanno presenziato e portato i loro saluti all’evento, la vicepresidente della Regione Umbria Carla Casciari, il presidente del Coni Umbria Valentino Conti, l’Assessore allo Sport della Provincia Roberto Bertini, Vito Roma in rappresentanza dell’Assessore allo Sport del Comune di Perugia, il presidente del Coni Provinciale di Perugia Domenico Ignozza, la responsabile di educazione fisica dell’Ufficio Scolastico Regionale Caterina Piernera e il responsabile giovanile del Comitato Umbro Scacchi Daniel Scivales.</p>
<p>La manifestazione si è svolta all’insegna della correttezza sportiva, merito anche degli arbitri che potevano contare sulla competenza dell’arbitro Internazionale <b>Antonio Sanchirico</b>, che era di ritorno dall’impegno svolto nelle recenti Olimpiadi in Siberia. Per la riuscita della manifestazione merito va soprattutto a tutto il gruppo di lavoro dell’Accademia Internazionale di Scacchi, composto dal presidente Roberto Mogranzini, punto di riferimento dello scacchismo perugino, umbro e nazionale, dalla grande maestra Martha Fierro, dal maestro Augusto Caruso e da Paolo Marsili, Aurelio Mogranzini e Ettore Bertolini, che si sono prodigati ed impegnati al massimo per portare in Umbria questa prestigiosa iniziativa europea.</p>

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*