ROMA, PROCESSO MEREDITH, SPESE PER CONSULENZE, PM COMODI A DISCIPLINARE CSM

meredithvideo

(umbriajournal.com) ROMA – Sarà la Sezione disciplinare del Consiglio superiore della magistratura a occuparsi delle spese per la consulenza di oltre 180 mila euro, fatta liquidare dal pubblico ministero, Manuela Comodi, della Procura di Perugia, nella fase dibattimentale del processo per la morte di Meredith Kercher avvenuta nel capoluogo umbro il primo novembre del 2007. In particolare, il sostituto Manuela Comodi dovrà rendere conto al Csm di una spesa di 180.740 euro, di cui oltre 30.000 per l’Iva liquidata alla società ‘Nventa Id Srl’ e per una ricostruzione animata in 4D dell’ambientazione della scena del crimine.

Secondo quanto contestato al pm, Manuela Comodi, “la liquidazione veniva disposta con un visto a margine della fattura apposto tramite un timbro recante la formula di stile asserente la ritenuta regolarità della fornitura o congruenza dei prezzi, per altro interamente anticipati dall’erario il 30 giugno 2012″. Secondo l’accusa mossa al magistrato sarebbe stata “omessa la motivazione del decreto di pagamento e della conseguente mancata applicazione dei criteri e tabelle all’uopo predisposti per la corretta anticipazione della somma da liquidare”. L’episodio avrebbe arrecato un danno ingiusto all’erario.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*