Ricci su Puc e sicurezza

Il Sindaco di Assisi Claudio Ricci interviene su “PUC” e “Sicurezza”.<br />Il Piano Urbano Complesso, di S. Maria degli Angeli, “è una riqualificazione di 12 ettari, ora degradati, con il 50% si spazi verdi, parcheggi, piazze, percorsi pedonali, specchi d’acqua e viabilità. Sono previste abitazioni di qualità, aree commerciali direzionali e oltre <b>12.000</b> mq di volumi ex industriali da recuperare per attività socio-culturali e incontri. Un’opera di “livello europeo” progettata da architetti e artisti di rilievo.<br />La procedura, iniziata nel 2002, si è conclusa e sono state fatti “numerosi Consigli Comunali e assemblee pubbliche partecipative”. Le opere del Comune sono iniziate (con il restauro della ex Montedison e la viabilità) ed entro l’anno cominceranno quelle dei privati. Malgrado le “solite parole estive di Romoli” tutto verrà fatto come previsto.<br />Sulla <b>Sicurezza </b>da molti anni il Comune è in “prima fila” con opere di riqualificazione urbana, illuminazione in tutto il territorio, gruppo volontari per la sicurezza, raccordo fra le diverse forze dell’ordine, videocamere e centrale di monitoraggio, numero verde per la sicurezza, concorso per aumentare il numero dei Vigili Urbani, ordinanze per lo sgombero campo nomadi, chiusura anticipata locali pubblici, accattonaggio e lotta contro la micro-criminalità (prese di esempio da molti comuni importanti e anche incluse nel “pacchetto sicurezza”). Una “azione decisa che continuerà” e “l’arresto immediato svolto a Santa Maria degli Angeli”, in via De Gasperi, da parte della Polizia, subito dopo l’episodio di micro criminalità, dimostra “l’attenzione e operatività delle forze dell’ordine”.<br />Sono “strumentali” le solite critiche del DS Pettirossi che sulle “ordinanze contro campi nomadi e accattoni legati alla micro criminalità”  erano contro le Ordinanze.  <br />Il Sindaco Claudio Ricci ha fatto iniziare una “attenta analisi dei locali sensibili nel territorio”, in relazione alla sicurezza, come in via De Gasperi a S. Maria e, qualora se ne registrassero le condizioni, “si procederà decisamente sino alla chiusura”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*