REGIONE: ASSESSORE CASCIARI INAUGURA SEDE TERNI, SINERGIA CON ISTITUZIONI E CITTADINI

<p>(UJ.com) PERUGIA - “È necessario mettere a disposizione dei cittadini le nostre forze, lavorando in sinergia con tutte le amministrazioni a prescindere dal loro ‘colore’ politico, soprattutto in settori quali il sociale e l’istruzione sui quali si gioca una delle partite più grandi per il futuro dell’Umbria”. Lo ha detto la vicepresidente della Giunta regionale e assessore alle Politiche sociali e all’Istruzione, Carla Casciari, nel corso dell’inaugurazione della sede di Terni dell’Assessorato, a Palazzo Gazzoli, che è stata l’occasione per incontrare la cittadinanza. L’assessore, che ha <b>espresso</b> la sua disponibilità alla collaborazione con i cittadini e gli amministratori dei Comuni e della Provincia di Terni.</p>
<p> </p>
<p>Illustrando le linee programmatiche del governo regionale in materia di politiche sociali, l’assessore Casciari ha parlato di “un ‘welfare’ che non significhi solo intervento diretto della Regione in risposta alle esigenze e al fabbisogno dei cittadini, ma rappresenti anche una leva per la promozione e la valorizzazione di tutte le risorse della comunità regionale”. Oggetto dell’azione sociale, “saranno in primo luogo gli anziani, ma nuova linfa dovrà essere data alle politiche giovanili. Al centro dell’attenzione <b>saranno</b> anche le famiglie umbre – ha aggiunto - che stanno subendo, come accade in tutta Italia, i contraccolpi della crisi economica e sulle quali graveranno le scelte del Governo imposte dalla manovra finanziaria, con il rischio di innescare processi di impoverimento e disagio diffusi”.</p>
<p> </p>
<p>“Dobbiamo vigilare con molta attenzione sulla condizione sociale delle nostre famiglie – ha detto ancora - che per situazioni contingenti, come la perdita del lavoro e di malattia, scivolano sotto la ‘soglia di povertà’ e per le quali interverremo attuando la legge regionale per la famiglia approvata nella precedente legislatura che prevede strumenti e risorse a sostegno delle famiglie in difficoltà”. L’assessore Casciari ha annunciato, infine, iniziative per la formazione degli assistenti domiciliari, i cosiddetti “badanti”. “Una figura a cui le famiglie si rivolgono sempre con maggior <b>frequenza</b> – ha detto - ed è responsabilità della Regione garantire non solo i bisogni di cura dei malati e delle persone non autosufficienti, ma anche chi presta assistenza. Ed è per questo che intendo promuovere iniziative di formazione per i badanti, dalle regole di convivenza alle basilari conoscenze in materia sanitaria e di sicurezza”.</p>

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*