Prosegue il "Gubbio Summer Festival" con musica e poesia

Serata di musica e poesia, ieri sera nell’ex refettorio di S. Pietro al “Gubbio Summer Festival”,  con i versi del poeta milanese Maurizio Cucchi e la musica si Sergio Marchegiani, che ha eseguito splendidi brani di Chopin al pianoforte. « E’ stata una proposta stimolante – commenta l’assessore Renzo Menichetti - la sezione “Di Versi Accenti”, curata da Anna Buoninsegni, che ha unito due forme espressive anticamente congiunte. Le possibilità offerte da questo confronto sono molte e interessanti, l’augurio è perciò di proseguire su questa strada anche per le prossime edizioni del festival.» Cucchi si è intrattenuto nel pomeriggio a parlare del suo ultimo libro “Jeanne d'Arc e il suo doppio”, dedicato alla figura della pulzella di Orleans e all’oscuro e sanguinario compagno d’armi Gilles de Rais.  L’occasione si è prestata anche per un excursus sulla notevole produzione dell’autore, da “Il disperso” a “L’ultimo viaggio di Glenn”. La poesia di Cucchi si caratterizza, più che per ogni altro poeta italiano contemporaneo, per l'ampiezza e il gusto delle descrizioni, delle enumerazioni di oggetti "impoetici", affermando l’impegno etico della poesia che risponde così alla parola consumata e lisa della massmedialità. Suggestivo il concerto che è seguito alle 21.15, sempre presso il Refettorio del Convento di San Pietro, con la lettura di testi scelti da parte di Alberto Rossatti e la splendida esecuzione al pianoforte di Sergio Marchegiani. I prossimi appuntamenti di “Gubbio Festival” questa sera a Valfabbrica alle 21,15 presso la chiesa di S. Sebastiano con “Il violino virtuoso” con Alberto Maria Ruta al violino e Antonello Cannavale al pianoforte, musiche di Dvorak, Schubert e Grieg. Domenica 27 appuntamento a Piobbico al Castello Brancaleoni alle ore 18,30  con “Il Barocco e il mandolino”, al mandolino  Dorina Frati con l’ensemble Barocco “Benedetto Marcello”,  al violino Gianfranco Lupidii e Luca Matari, al violoncello Cristiano Nori , al clavicembalo Ettore Maria Del Romano. In programma musiche di Vivaldi, Albinoni, Mascitti, Sammartini, Giuliano e Gaudioso.  

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*