Processo a Roberto Spaccino, seconda udienza

(UJ.com) PERUGIA – E’ ripreso questa mattina a Palazzo di Giustizia il processo a Roberto Spaccino, l’uomo accusato di aver ucciso la moglie Barbara Cicioni. Alla Corte d'assise di Perugia sono state mostrate le foto della casa di Marsciano subito dopo l'omicidio della donna. Quella di questa mattina è la seconda udienza. Le immagini sono state proiettate durante la deposizione di una operatrice del 118 che e' stata una delle prime a testimoniare. Le foto illustrano le diverse stanze della villetta di Compignano di Marsciano. La cucina con i panni appena stirati su un tavolo, i cassetti in disordine e quindi la camera da letto. Nelle foto di quest'ultima stanza anche il cadavere della donna, uccisa all'ottavo mese di gravidanza, riversa a terra accanto al letto e con indosso una camicia da notte chiara. Roberto Spaccino, che era presente in aula, ha assistito alla proiezione delle immagini a testa bassa. Non ha quasi mai alzato lo sguardo e a tratti e' sembrato anche che piangesse. L'uomo - difeso dagli avvocati Michele Titoli e Luca Gentili - ha sempre respinto l'accusa di avere ucciso la moglie. Nell'udienza di oggi e' prevista la testimonianza di una ventina tra carabinieri e appartenenti al 118.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*