Perugia, Università, Senato Accademico ricevuto a Palazzo Donini

incontro con senato accademico (4)PERUGIA – Il Senato accademico dell’Università degli Studi di Perugia, guidato dal Rettore dell’Università degli Studi di Perugia, Franco Moriconi, come consuetudine in occasione dell’inaugurazione del nuovo anno accademico, è stato ricevuto quest’oggi a Palazzo Donini dalla Presidenza della Regione Umbria.

Nel corso del cordiale “brindisi” i rappresentanti delle due istituzioni hanno sottolineato l’importanza e la positività delle relazioni tra l’Università e la Regione Umbria e la cooperazione che tra i due enti si è sviluppata soprattutto in questi ultimi tempi per garantire all’Umbria la centralità del ruolo dell’Ateneo nei percorsi di formazioni degli studenti e dell’attività della ricerca scientifica, anche in relazione al sistema delle imprese umbre.

La presidenza della Regione ha manifestato al Rettore tutta l’attenzione che la Regione ha verso l’Università ed ha inoltre sottolineato quanto sia importante una università autorevole e di alto livello per lo sviluppo complessivo dell’Umbria e che le istituzioni si sono sempre battute affinché non venisse mai meno l’alta funzione formativa dell’università, soprattutto di fronte a politiche nazionali che tendono a ridurre sempre più la spesa per università, formazione e ricerca.

La Regione, inoltre, è particolarmente impegnata per ciò che riguarda il diritto allo studio universitario. Nonostante i continui tagli al Fondo nazionale l’Umbria è tra le poche Regioni a garantire il cento per cento delle borse di studio agli aventi diritto. Ciò rappresenta oltretutto un fattore di maggiore attrattività per l’Ateneo umbro. Altro terreno sul quale è significativa la collaborazione tra Regione e Università è quello dei fondi comunitari destinati a sostenere in Umbria le reti ed i centri di ricerca scientifica, con il sostegno finanziario delle borse di ricerca a favore dei ricercatori dell’Università di Perugia. Altrettanto importante è il rapporto tra Università e Regione per ciò che riguarda la sanità, settore dove una positiva collaborazione è essenziale per mantenere sempre alto, e magari migliore, il livello dei servizi per garantire il diritto alla salute del cittadino.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*