PERUGIA, GUARDIA DI FINANZA, CONTROLLI ALLA FIERA DEI MORTI

FINANZA FIERA DEI MORTI
FINANZA FIERA DEI MORTI
FINANZA FIERA DEI MORTI

Nell’ambito delle istituzionali attività di polizia economica e finanziaria, il Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Perugia ha pianificato e coordinato sull’intero territorio provinciale l’esecuzione di un mirato e capillare “Piano Coordinato di Controllo Economico del Territorio”. In particolare, nell’ottica di prevenire e reprimere i fenomeni dell’abusivismo e della vendita di merce contraffatta, in concomitanza del particolare periodo che ha visto svolgersi nel capoluogo umbro, dal 1 al 5 novembre, la tradizionale manifestazione della “Fiera dei Morti 2013”, i militari della Compagnia di Perugia hanno effettuato varie ricognizioni degli spazi e dei luoghi intorno al mercato rionale della zona di Pian di Massiano, ove sono usi dimorare o stazionare i venditori ambulanti extracomunitari.

 

Complessivamente il dispositivo di controllo economico del territorio così apprestato ha visto l’impiego di 44 pattuglie, in materia di contrasto all’abusivismo, alla vendita di prodotti contraffatti e sulla sicurezza dei prodotti ed ha consentito di sequestrare quasi 500 articoli tra accessori e capi di abbigliamento, per la maggior parte occultati all’interno di sacchi o bustoni di plastica o abbandonati a terra alla vista dei militari. Per i profili penali si è proceduto alla denuncia nei confronti di ignoti alla locale Procura della Repubblica, per i reati di cui agli artt. 474 (commercio di prodotti con segni falsi), 517 (vendita di prodotti industriali con segni mendaci) e 648 ( ricettazione) del Codice Penale.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*