PERUGIA CALCIO - ZAFFARONI FA LE SUE VALUTAZIONI DOPO BENEVENTO

<p>(UJ.com) PERUGIA - Dopo il sonoro ko esterno dei grifoni a Benevento a parlare è il “neo” tecnico Zaffaroni, investito nonostante tutto dalla piena fiducia del patron Covarelli. La sua, a distanza di due giorni, è una lettura distesa e comunque positiva della prestazione dei suoi ragazzi. Certo ancora una volta, così come in altre occasioni, è stata la retroguardia perugina a commettere qualche leggerezza di troppo e compromettere il risultato del match. “Quella di Benevento è stata una partita giocata sul filo dell’equilibrio in cui noi in alcune occasioni siamo mancati di concentrazione” ha commentato mister Zaffa “Prendere gol come è successo a noi sono infortuni che possono capitare durante un campionato. Per questo non vanno analizzati troppo.</p>
<p>L’importante è stabilire cosa li ha determinati e capire che spesso sono determinati da un insieme di comportamenti negativi nel corso dei 90 minuti di gioco. Così come ci è successo lunedì”. Insomma niente drammi. Tutto si può risolvere con il lavoro. “Contro il Benevento all’inizio abbiamo avuto un buon atteggiamento in campo, abbiamo pressato senza far ragionare gli avversari creando anche nitide occasioni da gol” ha commentato il condottiero biancorosso. La nota positiva è che il Grifo ha creato di più nell’area avversaria pur mancando in altre fasi di gioco. “Siamo cresciuti in fase offensiva ma dobbiamo migliorare in fase di non possesso palla.</p>
<p>Il nostro errore è quello di non ricompattarci velocemente lasciando troppo sguarnita la difesa. Dobbiamo trovare maggiore equilibrio con la palla e senza. E per far questo bisogna solo lavorare tanto durante la settimana”. Archiviata la partita contro il Benevento quindi adesso bisogna pensare subito alla prossima partita interna contro la Paganese. Match difficile ma che i biancorossi dovranno cercare di vincere a tutti i costi. “Domenica sarà la classica partita insidiosa. Per i nostri avversari sarà la partita della vita e noi dovremo giocare con grande umiltà e intelligenza.</p>
<p>Davanti vi troveremo una squadra da affrontare con grande mentalità e forza” ha commentato Zaffaroni. Da qui alla fine del girone di andata mancano pochissime partite. Si può ipotizzare una tabella di marcia? “Noi, sarà banale, ma dobbiamo pensare ad una partita alla volta cominciando da quella contro la Paganese che sarà fondamentale per noi” ha detto il tecnico. Magari sarebbe tutto più facile se gli attaccanti perugini cominciassero a segnare qualche gol in più. Qualcosa in questo senso si è intravisto già nella partita di lunedì con un Ercolano e un Martini in grande forma. “A livello offensivo siamo andati meglio del solito. Adesso dobbiamo aggiungere a questa crescita le cose che abbiamo sbagliato lunedì, il che significa saper leggere le partite in ogni minuto e adeguarsi. Martini? Speriamo che continui così!La mia speranza è che lui e gli altri nostri bomber trovino maggiore continuità nel gol. Cambi di tattica? Io sceglierò in base all’impegno settimanale ma con Paponi e Raimondi fuori e altri da verificare la rosa è molto risicata” ha concluso mister Zaffaroni.</p>

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*