Palio dei quartieri di Nocera Umbra, anno 16

<p>(UJ.com) NOCERA UMBRA - E’ stato presentato a Palazzo Donini il programma completo della sedicesima edizione del Palio dei Quartieri di Nocera Umbra. Dal 4 al 10 agosto le due <b>epoche</b> più significative della storia nocerina torneranno a confrontarsi nel teatro vivente che è il centro storico della città, abbandonato da oltre dieci anni a seguito del sisma del 1997.</p><p>In occasione del ritorno nel centro storico, che è la novità più importante dell’evento,  l’assessore regionale Silvano Rometti ha rivolto alla città l’augurio di poter riappropriarsi presto - anche attraverso la riuscita di questa manifestazione - del ruolo di <b>attrazione</b> turistica che da sempre le appartiene. “Il Palio – ha inoltre sottolineato l’assessore Rometti - si riappropria del centro storico, cuore pulsante della città, grazie all’opera di risanamento sostenuta dall’amministrazione comunale”.  </p><p>A testimoniare l’interesse per un evento di grande rilievo come il Palio e per la bellezza di un luogo come Nocera Umbra si è unito l’assessore alla cultura Pier Luigi Neri, che ha sottolineato “la necessità di continuare a valorizzare le eredità ricevute dal passato e dal nostro territorio, la cui caratteristica principale è quella di essere fertile di memorie”.</p><p>“Una finestra aperta sul mondo – ha detto Alessandro Giovannini, da quest’anno presidente dell’Ente Palio -  è così che voglio presentare l’edizione 2008 del Palio dei Quartieri. Grazie alla volontà dei due quartieri, delle istituzioni, delle associazioni e dei <b>cittadini</b> di Nocera, il Palio torna quest’anno a rivivere nel suo palcoscenico naturale. Un evento molto importante che spero ci farà ricordare questa edizione come un vero e proprio Palio della Rinascita”. </p><p>Pari soddisfazione ed entusiasmo ha espresso il sindaco Donatello Tinti “Il popolo nocerino finalmente comincia a riappropriarsi della città e la sedicesima edizione del Palio intende omaggiare, anche con il contributo di un grande artista come Xavier Vantaggi, che ha <b>realizzato</b> il Palio 2008, quello che è l’avvenimento più atteso degli ultimi dieci anni”.  “Oltre che Palio - ha ricordato Ugo Sorbelli, presidente del quartiere di Porta Santa Croce - amiamo chiamarla ‘festa’ dei Quartieri, con l’intento di togliere quest’immagine di Nocera martoriata dal terremoto, attraverso la sana competizione e il divertimento”. </p><p>I due Quartieri che si contendono il Palio, nel corso della settimana si daranno battaglia lungo le vie della città con cortei storici, ambientazioni e riproduzioni storiche figurate di momenti di vita quotidiana del passato, e con una disfida culinaria a base di piatti antichi. <b>Mentre</b>  il Quartiere Porta Santa Croce rappresenterà alcune figure dell’ultimo decennio dell’800 tra cui un tenente di artiglieria che combatté nella guerra d’Africa, il quartiere di Borgo S.Martino, come ha svelto Giuseppe Biagioni,  incentrerà la sfilata storica sul tema della stregoneria, con riferimento a un fatto realmente accaduto a Nocera.</p>

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*