Padre e orco abusava, sulla spiaggia, della figlia di otto anni

di <b>Marcello Migliosi</b><br />(UJ.com) PESCARA - La crudeltà non ha confini! Nudo sulla spiaggia stava abusando della figlia di appena otto anni, davanti agli occhi della sorellina di quattro. Sembra la trama di un film dell'orrore e, invece, è tutto vero. Il crudele fatto è accaduto ieri sera sulla spiaggia di Pescara, protagonista un quarantunenne del luogo residente a Terni. Quel padre senza cuore, anche assolutamente incurante della presenza di altri bagnanti, stava abusando sessualmente della piccola davanti agli occhi di tutti. E sono stati proprio gli increduli spettatori a chiamare i Carabinieri di Montesilvano. Alcuni lo hanno insultato, altri gli chiedevano di fermarsi, ma lui, incurante di tutto e di tutti, ha continuato nelle sue crudeltà. Il tratto di spiaggia interessato è quello di Città Sant'Angelo, sempre in provincia di Pescara. Di lì a poco sull'orribile satiro sono piombati e l'hanno arrestato. <p>I militari erano intervenuti a seguito della segnalazione da parte di una coppia di bagnanti che aveva notato l'uomo arrestato che mentre si trovava al mare con le due figlie, una di 8 anni e l'altra di 4, le faceva spogliare del costumino e mentre la piu' piccola la faceva giocare con la sabbia, toccava e accarezzava la piu' grande. Dell'accaduto si e' accorto anche un altro bagnante che dopo essersi avvicinato al padre delle bimbe e averlo apostrofato per il comportamento indecente, lo ha anche colpito due volte al volto, senza avere reazioni. Dopo l'arrivo dei Carabinieri l'uomo e' stato accompagnato in caserma e le bambine sono state affidate alla madre. Nel corso di una perquisizione nell'abitazione della famiglia a Terni e' stato sequestrato un computer che sara' vagliato dagli investigatori. </p>

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*