OMICIDIO KERCHER - AMANDA ANCORA IN AULA, VOLEVO SOLO DIFENDERMI

<p>(UJ.com) PERUGIA - Amanda Knox ancora in aula, a Perugia. "Volevo solo difendermi, mi dispiace che la questione sia arrivata a questo punto": così Amanda Knox nelle brevi dichiarazioni spontanee rese oggi davanti alla<b> Corte</b> d'appello che entro cinque giorni deciderà sulla richiesta della sua difesa di ricusare il gup Claudia Matteini nel processo in cui la studentessa di Seattle é accusata di calunnia nei confronti di alcuni agenti della polizia. <br /><br />Amanda - è stato riferito - stamani indossava pantaloni marroni e una t-shirt chiara. La Matteini è stata il giudice per le indagini preliminari che si è occupata della fase iniziale dell'inchiesta sull'omicidio di <b>Meredith</b> Kercher. Delitto per il quale sono stati condannati in primo grado la Knox e il suo ex fidanzato Raffaele Sollecito (a 26 e 25 anni di reclusione, anche se entrambi si sono sempre proclamati innocenti). <br /><br />In particolare la Matteini, firmò le ordinanze di custodia cautelare in carcere nei confronti dei due giovani. I difensori della Knox, gli avvocati Luciano Ghirga, Carlo Dalla Vedova e Maria<b> Del Grosso</b>, avevano chiesto al giudice di astenersi. Poiché la loro istanza non è stata accettata i legali hanno formalizzato la richiesta di ricusazione alla Corte d'appello.</p>

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*