NUOVA INFLUENZA AUMENTA DEL 500 PER CENTO LA VENDITA DELLE MASCHERINE

<p>PERUGIA  - E'' aumentata del 500 per cento rispetto allo stesso periodo dell''anno scorso la vendita di mascherine protettive per naso e bocca, utilizzate anche per proteggersi dal virus dell''influenza A, nelle 12 farmacie gestite dell''Azienda speciale del comune di Perugia (una delle quali si trova comunque a Corciano e un''altra a Magione).</p>
<p>Intanto in base ai dati della Direzione sanita'' della Regione a ieri erano 19 le persone ricoverate negli ospedali umbri per il virus H1N1. A Perugia in crescita nelle farmacie dell''Afas anche la vendita di disinfettanti per le mani e spray per la bocca, ma anche di paracetamolo e antipiretici. Aumentata inoltre la richiesta di vaccino antinfluenzale stagionale no adiuvato, in particolare per i bambini, per poi poter essere sottoposti anche a quello specifico per l''influenza A.</p>
<p>HTML clipboard
<p>La Direzione sanità della Regione dell’Umbria ha emesso oggi il seguente bollettino sull’andamento della influenza A. “Le persone che risultano ricoverate negli ospedali umbri per l’influenza A, alle ore 14 di oggi mercoledì 11 novembre, sono 27, di cui 15 casi sospetti e 12 accertati con risultato positivo al test A/H1N1. Di questi pazienti tre sono bambini, uno è un neonato. Quattro pazienti sono ricoverati in rianimazione. Non risultano pervenute le comunicazioni di aggiornamento dei presidi di Castiglione del Lago, Marsciano e Città della Pieve. Per quanto riguarda i casi sospetti, i pazienti sono ricoverati in osservazione in attesa del risultato del test. Le persone vaccinate nella Regione Umbria al 8 novembre, sono in totale 4.644, di cui 2.476 riguardanti il personale sanitario e socio sanitario, 167 relative al personale dei servizi essenziali, 27 donatori di sangue, 133 donne al II e III trimestre di gravidanza, 1.941 categorie a rischio con meno di 65 anni”.</p>
</p>

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*