NUOTO - LA PERUGINA VINCE LA 24 ORE IN ACQUE CENTRO TERMALE

<p>(UJcom) PERUGIA - Laura Volpi, la nuotatrice di gran fondo perugina, domina la maratona di nuoto di 24 ore svoltasi dal 6 al 7 novembre nelle acque del centro termale di Bad Radkersburg sul confine <b>Austro-Sloveno</b>. Ambientata in una vasca da 50 metri all'aperto, Bad Radkersburg è una delle "24 ore" più importanti e difficili d'Europa: nonostante il freddo della notte austriaca, 500 nuotatori sono stati richiamati da questo importante evento e hanno sfidato i propri limiti, alcuni alternandosi in staffette, altri, come l'atleta perugina, in solitaria.<br /><br />La manifestazione iniziata alle 16 di venerdì sotto una pioggia battente, e con una temperatura di 4 gradi, è poi proseguita sotto una fitta nebbia e una temperatura notturna di <b>2 gradi</b> fino a che le prime luci dell'alba non hanno portato via la foschia e condotto gli atleti alla conclusione dell'evento alle 16 del sabato seguente. Più di 20 nuotatori per corsia, ognuno che tentava di battere il freddo, la fatica e i propri limiti.<br />La Volpi ha gestito la gara nuotando per le prime 9 ore di filato, per poi uscire a riscaldarsi e a dormire un paio d'ore. Poi di nuovo fuori, con nuotate più brevi intervallate da pause per rifornirsi e riposare, fino alla conclusione della manifestazione con la ragguardevole cifra raggiunta di 63 km nuotati.<br /><br />Un´impresa, quella della Volpi, che ha rischiato di essere interrotta sul nascere: a causa del grande affollamento in corsia, dopo 20 minuti dal via l´atleta è stata colpita da un involontario calcio in faccia da parte di un altro nuotatore. L'occhialino le ha procurato un grande livido all'occhio<b> sinistro</b> che si è gonfiato non permettendole più di continuare. Dopo un po' di ghiaccio e un cambio di occhialini la nostra atleta è potuta ripartire. "E' stato un colpo duro" racconta "ma una volta passato il dolore non è stato un problema continuare a nuotare nonostante l'occhio gonfio". Il vero avversario è stato il freddo. "Pensavo di nuotare per più ore" dice Laura, "ma il freddo mi ha costretto a fermarmi varie volte e, alla fine, rientravo in acqua solo per controllare le avversarie".<br /><br />Una vittoria schiacciante ad ogni modo, con quasi 10 km dati alla seconda classificata, Sandra Schüttbacher.<br />Questa gara conclude un anno di grandi prestazioni per Laura Volpi: dal terzo posto in Argentina nella 88km Hernandarias-Parana, al quarto posto nella Capri-Napoli, tappa della coppa del mondo Fina per le lunghe distanze. "Sono veramente soddisfatta di questa stagione. Sono i risultati più belli della mia carriera e l'ottavo posto nel ranking mondiale 2009 mi dà grande soddisfazione, nonostante abbia potuto partecipare solo a 4 tappe su 10 della coppa del mondo".  "L'auspicio è di poter continuare a trovare altre soddisfazioni anche grazie a nuovi sponsor, che spero arrivino dopo questi risultati".</p>

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*