MUSICA - GRAN FINALE DELLA QUINTA EDIZIONE DEL MUSIC FEST PERUGIA

<p>post <b>C.Pappone</b> <a target="_blank" title="scrivi a Cristina Pappone" href="mailto: papponecristina@gmail.com">@</a> (UJ.com) PERUGIA - Gran finale nella sala Raffaello dell’hotel Brufani palace, domenica 1 agosto alle 21, della quinta edizione del Music Fest Perugia. Sul palco i solisti del festival, tra docenti e studenti, accompagnati dalle proiezioni di video, immagini e fotografie, realizzate dal maestro Scot J. Wittman. “Tra le novità del <b>Music Fest Perugia</b> di quest’anno – ha spiegato infatti il direttore artistico Ilana Vered – c’è l’idea proprio di dedicare spazio ad altre forme d’arte come la pittura e la fotografia, che si legano alla musica e che arricchiranno l’ultima serata del festival con una performance spettacolare durante il concerto”.</p>
<p> </p>
<p>“Una delle cose che ci fanno più piacere – ha concluso Vered – è quella di riuscire a dare spazio, con il nostro festival, alla musica classica, che non è stata dimenticata, ma interessa sempre più giovani appassionati, che ci seguono da tutto il mondo, e che vogliono approfondire la conoscenza di grandi maestri come Mozart e Beethoven”. A partecipare a questa quinta edizione del festival dedicato alla <b>musica classica</b> sono stati 20 docenti, tutti musicisti di fama internazionale, 60 studenti provenienti da diversi Paesi europei ed extra europei, dalla Francia alla Cina, da Taiwan a Singapore, dall’Italia agli Stati Uniti, e due orchestre, quella dei Solisti di Perugia e la Bela Bartok. Numeri importanti per una manifestazione che alla sua prima edizione contava due docenti e otto studenti e che in cinque anni è cresciuta in qualità, successo di pubblico e di critica, oltre che di credibilità nel panorama internazionale della musica, grazie all’impegno dei suoi promotori</p>

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*