MOSTRE - "SALUTI DA…" MOSTRA DI CARTOLINE D'EPOCA DELLA COLLEZIONE SERGIO MARIGLIANI

<p>post <b>C. Pappone </b>UJcom2.0 <b><a target="_blank" title="Scrivi a Cristina Pappone" href="mailto:%20papponecristina@gmail.com"><span style="color: #c00000;">@</span></a></b> (UJ.com) TERNI - Si inaugura mercoledì 13 ottobre ore 16.30 al caffè letterario bct-biblioteca comunale terni, Saluti da…mostra di cartoline d’epoca provenienti dalla collezione<b> Sergio Marigliani.</b> L’esposizione intende dare risalto al grande talento e alla lungimiranza di Virgilio Alterocca, a centro anni dalla scomparsa. Bct ha deciso di dedicare alla figura di Alterocca una serie di iniziative, grazie al contributo de La Palazzola e di Pagine Si, che prendono l’avvio con la mostra ma proseguiranno con un dibattito approfondito, con incontri e seminari nel mese di novembre. Imprenditore appassionato, Alterocca è ricordato grazie alla prima e più importante industria italiana per la produzione di cartoline illustrate e fotografiche.</p>
<p> </p>
<p>Uno degli obiettivi di Alterocca, perseguito attraverso varie strade, è stato quello di superare la condizione di analfabetismo predominante e ciò è evidente sin dalle prime cartoline scelte per la mostra in sala<b> Farini.</b> Il percorso illustrato inizia infatti con 5 cartoline che, attraverso le lettere dell’alfabeto, compongono la parola Terni. Tra le 30 mila cartoline possedute da Sergio Marigliani, collezionista e conoscitore appassionato della cartolina, sono circa 500 quelle che, stampate nel primo stabilimento Alterocca, hanno trovato posto nelle bacheche della vecchia sala consiliare del Comune di Terni e vanno dal 1890 fino al 1910, anno della scomparsa di Alterocca,. L’esposizione ripercorre la storia di un’epoca, della città di Terni ma ha anche il pregio di proiettarci negli eventi più significativi di molte città d’Italia, nei paesaggi e tra i monumenti, nei volti e nella<b> letteratura, </b>nei personaggi della storia e in alcuni usi e costumi tipici di altri Continenti. Più nel dettaglio, in questo percorso immaginifico si incontrano gli stabilimenti di produzione Alterocca, scorci panoramici della città di Terni e dintorni, le Acciaierie e gli altiforni, la Fabbrica d’Armi, immagini di Perugia e provincia come di molte città italiane.</p>
<p> </p>
<p>Unica per il formato assolutamente eccezionale, la cartolina tripla con il panorama del terremoto di Messina. Fotografa perfettamente i tempi anche la cartolina della stazione di Falconara, nodo ferroviario strategico per le vie di comunicazione tra Orte, Terni, Foligno e Falconara. Si continua con la serie di cartoline per i saluti realizzati in occasioni di differenti ricorrenze, proseguendo con un’invenzione <b>ingegnosa</b>, ovvero il “linguaggio dei fiori” dove ogni fiore riprodotto rappresenta uno stato d’animo. Interessante la sezione dedicata alla dolce infanzia, cui fa seguito il tema religioso e la parte dedicata alla letteratura, al cinema e al teatro. Precursore dei tempi, Alterocca capì l’importanza di diffondere anche la cultura dell’arte facendo fotografare spettacoli e rappresentazioni teatrali e dando vita alle prime cartoline del cinema muto. Le donne sono state rappresentate spesso anche in una visione emancipata: esemplari due cartoline con una donna mentre fuma e un’altra in bicicletta. Il prodotto di alcune di queste cartoline è più che mai artigianale e artistico se si considera il fatto che oltre al colore, le immagini sono cosparse di brillantini.</p>
<p> </p>
<p>Ci si imbatte anche nella carrellata di personaggi illustri come i Papi, le famiglie reali di tante nazioni ( Spagna, Russia, Giappone…) e si incontrano i personaggi più significativi del Risorgimento italiano: Garibaldi, Mazzini, Cavour e Verdi. Inoltre, per sottolineare come Alterocca fosse attratto da vasti orizzonti e territori poco conosciuti, c’è la sezione dedicata al mondo in cartolina, con l’Africa e i suoi costumi in primo piano ma anche con immagini inedite del mondo cinese e le sue tradizioni. <b>Alterocca</b> ha lasciato una eredità di immagini di cartoline illustrate unica al mondo, ha descritto, in tutti i dettagli la crescita industriale e sociale della nostra città, la cui popolazione dal 1892 al 1910 è passata da circa 15000 abitanti a 25000. Nell’esposizione di Milano del 1906 Alterocca ottiene la massima riconoscenza dalla sezione d’Arte Decorativa, la medaglia d’Oro per le sue splendide cartoline illustrate: le due serie complete della Divina Commedia e Francesca da Rimini, esposte nella mostra della sala Farini. La mostra è visitabile durante i giorni e gli orari di apertura di bct fino al 30 novembre.</p>
<p> </p>
<p><b><a href="http://www.umbriajournal.com/mediacenter/FE/articoli/i-giovedi-con-lartista-tre-giorni-di-incontri-con-.html"><b><span style="color: #c00000;">- I GIOVEDI' CON L’ARTISTA: TRE GIORNI DI INCONTRI CON FABRIZIO FABBRONI PRESSO IL MUSEO DELLA CANAPA</span></b></a></b></p>

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*