MOSTRA – A MARSCIANO "DALÌ. LA DIVINA COMMEDIA"

<p><img style="border: 0; float: right;" src="http://www.umbriajournal.com/MediaCenter/API/Risorse/StreamRisorsa.aspx?guid=8D4D01C3-2216-4BDD-AB75-3C205F564D2A" border="0" />(UJ.com) MARSCIANO - Dopo il grande successo della mostra “L’incredibile apparente” di Marc Chagall, che nel 2008 interessò più di 5.000 visitatori, il Comune di Marsciano e la Società Sistema Museo si preparano ad <b>ospitare</b>, nella sezione dedicata alle mostre temporanee del Museo Dinamico del Laterizio e delle Terrecotte di Marsciano, dal 27 novembre al 27 febbraio prossimi, le opere di un altro grandissimo artista del secolo scorso: Salvador Dalì.<br /><br />La mostra, dal titolo “Dalì La Divina Commedia”, prende il nome dall’omonima serie di xilografie nate dal genio dell’estroso artista spagnolo e ispirate al capolavoro dantesco. Composta da cento opere a colori, firmate, numerate e pubblicate da Les Heures Claires a Parigi nel 1960, La Divina Commedia <b>riunisce </b>trentatre trittici, ognuno dei quali è composto di tre tavole riferite rispettivamente al Paradiso, al Purgatorio e all'Inferno danteschi. Fondendo in sé simboli, allusioni, esotismo, magia e allegorie in un connubio perfetto, l’opera è una delle maggiori espressioni del metodo pittorico “paranoico-critico” caratteristico dell’artista surrealista.<br /><br />Dalì creò questi capolavori nel suo periodo illustrativo migliore e lavorò per quasi nove anni alla realizzazione dei cento acquerelli che, in seguito all’esposizione nel 1960 al Musée Galliera di Parigi, furono <b>trasposti</b>, dopo quattro anni di assiduo lavoro con il maestro stampatore Raymond Jacquet, in altrettante xilografie. Il risultato conseguito è eccellente, sia dal punto di vista tecnico che artistico.<br /><br />Il soggetto della Divina Commedia, illustrato in precedenza da Botticelli, Blake, Bocklin e Doré, diviene per Dalì un viaggio nella memoria della propria poliedrica sperimentazione passata, e rappresenta una <b>summa </b>dell'arte del maestro spagnolo raggruppando vari aspetti della sua ricerca stilistica, dalla "estetica del molle" alla curiosità verso i miti classici, dall'interesse per la costruzione michelangiolesca delle figure, al gusto per l'incisione circolare che dona loro una forma dinamica.<br />Nell'uso del colore ci si trova davanti ad una vera e propria antologia di modi, dal tratto fragile e guizzante all’uso plastico, come nei panneggi pesanti e materici.<br /><br />Visitabile dal 27 novembre 2010 al 27 febbraio 2011, la mostra “Dalì La Divina Commedia” è realizzata con il contributo della Regione Umbria e il patrocinio della Provincia di Perugia e si pone all’interno di un più ampio progetto di valorizzazione del territorio, dei suoi beni culturali e paesaggistici voluto dal <b>Comune </b>di Marsciano con l’obiettivo di portare i visitatori a scoprire i borghi storici della media Valle del Tevere, lontani dai normali percorsi turistici, ma non per questo meno ricchi di tradizione, storia, cultura e gusto.<br />Affiancano la Mostra numerose attività collaterali, tra cui visite guidate e laboratori didattici rivolti ai più piccoli con l’obiettivo di far conoscere il linguaggio espressivo di Dalì. <br /><br /><br />La mostra resterà aperta con i seguenti orari:<br />lun mer gio ven 10.30/13.00 – 15.30/18.00 <br />sab e dom 10.30/13.00 – 15.30/19.00 chiuso il martedì<br />sab 25 dicembre e sabato 1 gennaio 15.30/19.00<br /><br />Il costo del biglietto è, infine, il seguente:<br />intero:€ 6,00<br />ridotto A:  € 4,00 per soci TCI, over 65, ragazzi dai 14 ai 25 anni, gruppi oltre le 15 unità<br />ridottoB: € 1,00 bambini dai 6 ai 13 anni<br />gratuito: bambini sotto i 6 anni, giornalisti con tesserino, due insegnanti accompagnatori per classe, accompagnatori di disabili<br /><br />In occasione della Mostra Dalì La Divina Commedia, il Comune di Marsciano in collaborazione con Sistema Museo ed il Museo Dinamico del Laterizio e delle Terrecotte mette in campo <b>numerose </b>attività teorico-pratiche rivolte ai più piccoli.<br />Agli allievi delle scuole italiane, di età compresa tra i 5 e i 14 anni, sono infatti dedicati appositi laboratori finalizzati a far conoscere in modo divertente e creativo il mondo pittorico di Dalì ma anche la grande opera dantesca, fino alla comunicazione attraverso le immagini.<br /><br />Sarà dunque attraverso la visita guidata alla mostra, la visione di cartoni Disney e, soprattutto, la sperimentazione manuale che essi potranno  potranno entrare in contatto con il linguaggio artistico e la metamorfosi degli oggetti e dei corpi.<br />Per la fascia d'età tra i 10 ed i 14 anni il <b>momento </b>pratico sarà dedicato anche alla lettura delle opere di Dalì tramite il "Gioco dei cadaveri squisiti" inventato dai Surrealisti.<br />Mentre per i più grandi, le visite tematiche alla mostra saranno un’importante e piacevole occasione di approfondire la complessa opera della Divina Commedia.<br /><br />L'attività didattica e le visite guidate sono a cura della Soc coop Sistema Museo.<br /><br /><br />Con i baffi di Dalì. Scopriamo la Divina Commedia<br />Attività didattica teorico-pratica per bambini<br />Marsciano (Pg) – Museo Dinamico del Laterizio e delle Terrecotte<br />Palazzo Pietromarchi<br />Dal 27 Novembre 2010 al 27 Febbraio 2011 <br />in concomitanza con la Mostra “Dalì La Divina Commedia”<br />Costo: 4,00 Euro + 1,00 Euro di biglietto d’ingresso<br />Posti disponibili: min. 10/max 25<br />Prenotazione obbligatoria: Infoline Servizi Educativi Sistema Museo 800 961993<br /><br />info:199.151.123 e infoline@sistemamuseo.it <br /><br />A latere della Mostra Dalì La Divina Commedia il Comune di Marsciano in collaborazione con Sistema Museo ha <b>organizzato </b>una serie di incontri culturali finalizzati ad approfondire la tematica dell’esposizione da differenti angolazioni.<br />Martedì 7 dicembre 2010, alle ore 17,00, presso la sala A. Capitini a Marsciano si terrà l’incontro dal titolo Vergine Madre, Figlia del Tuo Figlio. La figura di Maria nella Divina Commedia. <br /><br />L'iniziativa, organizzata in collaborazione con il Comitato Dante Aligheri di Perugia, vedrà la partecipazione di Alessandro Masi, segretario generale della Società Dante Alighieri, Maria Cecilia Moretti, presidente del <b>Comitato </b>di Perugia Dante Alighieri e Valentina Bonomi, Assessore alla cultura del Comune di Marsciano.<br />Nel corso dell’incontro saranno letti alcuni brani della Divina Commedia a cura di Fausto Minciarelli. Infine, verrà presentato il calendario 2011 realizzato con immagini mariane facenti parte del patrimonio artistico del Comune di Marsciano, a cura del fotografo Gerd Lipkau<br />Al termine dell'incontro sarà possibile partecipare alla visita guidata alla Mostra Dalì La Divina Commedia a cura di Sitema Museo.<br /><br />Venerdì 28 gennaio 2011, con un doppio appuntamento alle ore 18, 30 e alle 21,00 presso il Museo dinamico del Laterizio e delle Terrecotte, il gruppo Gli scavalcamontagne in collaborazione con The Clouds presenteranno la performance teatrale DALI’nferno al paradiso<br />Dante e Salvador Dalì, due immaginari straordinari che si incontrano ed entrano in competizione dando vita ad un risultato che è uno dei più grandi capolavori grafici del dopoguerra. Miriadi di <b>suggestioni </b>letterarie e pittoriche. <br /><br />Questo diviene spunto, suggerimento per una performance teatrale attraverso la quale porre in evidenza l’impoverimento del linguaggio verbale contemporaneo. Non solo per il ridotto numero di parole che ormai siamo abituati ad usare ma anche per l’approssimazione del loro significato….Non si affronta nel testo il problema dei neologismi o del gergo giovanile (la lingua è <b>materia </b>viva in costante modificazione) ma dell’uso sciatto che dell’italiano si fa sulla stampa, nei talk-show, nella politica. E soprattutto di quella che possiamo definire “prostituzione dei termini” in base alla quale il significato autentico di una parola viene stravolto, deviato, usato allo scopo di comunicare ben altro. <br />La performance itinerante occupa tutto lo spazio dedicato all’esposizione e gli spettatori, guidati da un gruppo di danzatori, seguiranno un percorso dove ascoltare la lettura di tre canti della Divina Commedia seguiti da argomentazioni tragicomiche sul linguaggio contemporaneo.<br />Lo spettacolo è presentato dagli attori de “Gli scavalcamontagne” e dai danzatori de “The clouds” due significative realtà culturali accomunate dal profondo interesse per la ricerca e la sperimentazione.<br />La prenotazione è obbligatoria chiamando il numero 199 151 123<br /><br /><br />Infine, Mercoledì 16 febbario 2011, alle ore 21 presso il Teatro Concordia di Marsciano è in programma l’incontro Un occhio che partorisce formiche. Dalì e il surrealismo nel cinema, a cura del dott. David Laurenzi. <br />Si tratta di un <b>viaggio </b>fra la storia e le curiosità nel mondo del cinema surrealista di cui Salvador Dalì è stato uno dei protagonisti indiscussi. <br />Durante l'incontro sarà proiettato interamente il cortometraggio "Un chien andalou" , di Luis Bunuel e Salvador Dalì,  alcune sequenze dei film  "L'age d'or" di Luis Bunuel e Salvador Dalì  e di "Io ti salverò" di Alfred Hitchcock, a cui Dalì collaborò per la realizzazione di alcune scene di carattere onirico.</p>

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*