MÉA. IL NOSTRO MONDO È ADESSO

<p>(UJ.com) NOCERA E GUALDO - Continuano gli appuntamenti alla scoperta del “dietro le quinte” dell’arte contemporanea umbra con il secondo weekend con l’artista, terza fase di un articolato progetto dal titolo MèA. Il nostro mondo è adesso. Si tratta di un complesso progetto culturale co-finanziato dalla Regione Umbria, organizzato dalla Società Cooperativa Sistema Museo e curato da Maurizio Coccia, Matilde Martinetti e Mara Predicatori, che ha visto nei mesi scorsi 12 musei del circuito “Terre &amp; Musei dell’Umbria” ospitare altrettante mostre personali di artisti umbri. Tra le varie esposizioni, all’interno del Museo Civico di San Francesco di Nocera Umbra è visibile, fino al prossimo 31 dicembre, la monumentale installazione dedicata agli Angeli di Simona Frillici, che è intervenuta con forza e inventiva nella navata della chiesa-museo.</p>
<p>Qui l’artista è riuscita ad armonizzarsi con la natura spirituale del luogo rivolgendo la sua attenzione alle creature celesti per eccellenza, ponte tra la terra e il cielo. Coerentemente con la sua ricerca ormai pluriennale, Frillici torna a parlarci dell’energia che permea il reale, anche non visibile. Evocazione di una esistenza impalpabile e indefinibile che ci trascende. A coronamento di questa esposizione, quindi, venerdì 27 novembre alle ore 17.00 l’artista sarà intervistata da Mara Predicatori, per scoprire la fonte della sua ispirazione, il percorso che l’ha condotta alla sue ultime produzioni, e i segreti di una vita all’insegna dell’arte e della sfida alla creatività.</p>
<p>Ancora nel corso di questo weekend, sarà possibile assistere ad un secondo incontro-dibattito. Domenica, infatti, è la volta del Museo Civico Rocca Flea di Gualdo Tadino, che ospita le aeree carte di Alessio Biagiotti. Sono “nastri” cartacei, di grandi dimensioni, che alludendo alle sinopie contenute nelle sale, coi loro sinuosi profili colorati inseriscono il germe della contemporaneità nell’austera atmosfera medievale. Una riflessione costruttiva, quindi, e non un semplice omaggio a quell’antica tecnica muraria. Domenica 29 novembre alle ore 17:00, pertanto, sarà l’occasione per approfondire direttamente con l’autore temi, motivi ispirativi, soluzioni formali, nel corso di una discussione pubblica condotta da Maurizio Coccia. A presentare la giornata, in rappresentanza del Comune di Gualdo Tadino, sarà l’Assessore alla Cultura Sandra Monacelli. L’iniziativa weekend con l’artista, insieme ai progetti didattici appositamente studiati per introdurre i ragazzi delle scuole medie inferiori all’arte contemporanea, è un’ulteriore occasione per andare oltre l’opera d’arte e scoprire ciò che sta dietro le quinte di un intervento artistico. Gli incontri, uno per ogni museo coinvolto, costelleranno il calendario degli eventi artistici in Umbria fino al prossimo gennaio.</p>

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*