LAVORI PUBBLICI – SOPRALLUOGO AL NUOVO TRATTO STRADALE DI COLLEGAMENTO CON L’AEROPORTO DI SANT’EGIDIO

<p>post <b>M. Zingales</b> UJcom2.0 <a target="_blank" title="Scrivi a Morena Zingales" href="mailto:morenazingales@gmail.com"><b>@</b></a> (UJ.com) PERUGIA - “Un regalo di Natale per i perugini e per gli umbri”. E’ stato definito così dal Presidente della Provincia di Perugia Marco Vinicio Guasticchi il nuovo raccordo stradale tra la Ss 147 Assisana e l’aeroporto di Sant’Egidio attraverso lo svincolo di Ospedalicchio, in prossimità della E45 Orte-Ravenna. In pratica, con questo collegamento si eviteranno le strade interne che ora conducono all’aeroporto e si creeranno dei collegamenti con le principali dorsali della viabilità regionale e nazionale. <br />“E’ questo il nostro cantiere più <b>importante</b> – ha spiegato l’assessore alla Viabilità Domenico Caprini durante il sopralluogo che si è tenuto oggi – siamo venuti a verificare lo stato di avanzamento del cantiere, in quanto noi siamo sia ente attuatore che direttore dei lavori. Si è trattato di un importante investimento di 5 milioni e 660mila euro, di cui 2milioni e 200mila euro sono provenienti dalla Regione Umbria e i restanti 3milioni e 460mila dal Cipe (Comitato interministeriale per la programmazione economica). E siamo venuti a verificare quando sarà possibile fare il taglio del nastro: c’è una piacevole sorpresa per tutti”.</p>
<p> </p>
<p>Sulla bella notizia il presidente della Provincia Marco Vinicio Guasticchi non ha dubbi: “Il collegamento sarà usufruibile per Natale: sarà il nostro regalo per il territorio e per l’Umbria intera. Si tratta di un’opera strategica che rompe l’isolamento dell’aeroporto di Sant’Egidio, rendendo molto più agevole il suo raggiungimento in quanto si eviterà l’attuale dedalo di viuzze. Il nostro aeroporto deve essere sempre più <b>importante</b> ed un utile mezzo per la internazionalizzazione della nostra regione. Il taglio del nastro di questo nuovo tratto sarà quindi particolarmente importante per tutti noi”. L’opera in fase di completamento è costituita da un asse viario principale e una viabilità secondaria per il ripristino e la continuità delle strade locali esistenti. L’intervento interessa in parte il territorio del Comune di Perugia e in parte quello del Comune di Bastia Umbra. Si tratta di un lavoro dalle tante novità e dai grandi numeri. A circa 340 metri dalla rotatoria lungo la Sr 147 Assisana la strada attraversa la linea ferroviaria Foligno-Terontola mediante un sottopasso della notevole larghezza di 19 metri, realizzato con un “monolite”.</p>
<p> </p>
<p>Questa opera consentirà anche di eliminare il passaggio a livello attualmente presente, che intralciava notevolmente il traffico chiudendosi molto spesso. Questo tratto di strada presenta anche un innovativo sistema salva-persone. In caso di allagamento, e nel caso non fossero sufficienti le pompe di svuotamento, delle chiusure impediranno l’accesso agli automobilisti. Ecco alcuni dati tecnici: La superficie bitumata della nuova viabilità è di oltre 23mila e 200 metri quadri, per realizzare le opere sono state impiegati 4mila e 600 metri cubi di calcestruzzo e oltre 408mila <b>chilogrammi</b> di ferro. La ditta appaltatrice è l’impresa “Tecnostrade Srl” di Perugia e lo spostamento delle condotte acquedottistiche è stato eseguito dalla società Umbra acque. Il progetto è stato redatto dallo studio Rpa di Perugia e i lavori sono stati coordinati e diretti dal personale tecnico dell’Area viabilità della Provincia. Responsabile unico l’ingegnere Giovanni Solinas, direttore dei lavori Giampiero Bondi, direttori operativi Carlo Magnaricotte, Alberto Cardinali e Alfredo Cioli. Cse Moreno Penchini, collaudatore statico Roberto Rampagni e collaudatore tecnico-amministrativo Mario Bucaneve.</p>

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*