L'AUSTRIA SCOPRE LA STRADA DEI VINI ETRUSCO ROMANA

<p>(UJ.com) INNSBRUK - Grande apprezzamento c'è stato da parte delle tante persone che hanno partecipato all'evento "Tasting Umbria", una tre giorni organizzata di recente ad Innsbruck dall'Associazione Strada dei vini Etrusco Romana e realizzata con un finanziamento del PSR dell'Umbria 2007/2013 ed <b>insieme </b>alla Camera di Commercio di Terni. Dopo la positiva esperienza della prima fase di incoming, che ha visto la partecipazione a maggio della delegazione austriaca nel territorio della provincia di Terni si è concluso il progetto ricambiando l'ospitalità umbra in Austria.</p>
<p> </p>
<p>Un grande successo di pubblico, più di 8.000 persone hanno visitato gli stand della Strada dei vini Etrusco Romana all'interno del Markhalle, mercato coperto, di Innsbruck. I tirolesi hanno avuto la possibilità di degustare non solo i vini del territorio ma anche altri prodotti enogastronomici come la porchetta, i salumi, i biscotti, le lumachelle, il tartufo, l'olio, ed anche apprezzare l'<b>artigianato </b>tipico. Ha ricevuto una particolare attenzione di pubblico la porchetta, poco conosciuta in Austria, infatti molti visitatori hanno più volte visitato lo stand facendo diventare quel momento una buona merenda o un pranzo. Alla conferenza stampa d'inaugurazione dell'evento presso il Markthalle hanno partecipato Luigi Petrangeli, presidente della Strada dei Vini Etrusco Romana, Alois Schellhorn direttore del Markhalle e dirigente della Camera di Commercio del Tirolo e Mario Morandell un importante importatore di vini in Austria.</p>
<p> </p>
<p>Grande attenzione all'iniziativa è stata data anche dalla stampa regionale e nazionale austriaca. "Abbiamo portato un po' d'Umbria - ha sottolineato il presidente Petrangeli -, una piccola regione che amiamo chiamare il cuore verde d'Italia, per farvi conoscere e apprezzare le cose buone della provincia di Terni dove i sapori di una antica cultura contadina ancora oggi ci <b>indicano </b>la via per un buon vivere". Mario Morandell ha invece dichiarato che "ad oggi i vini umbri vengono venduti con successo in Austria ma sicuramente questa manifestazione servirà per farli apprezzare meglio al grande pubblico. Da parte mia e della mia azienda siamo molto interessati a collaborare per far conoscere e importare questi prodotti in Austria.</p>
<p> </p>
<p>Ringrazio la strada dei vini e la Camera di Commercio per aver organizzato questo bellissimo evento e per avermi dato la possibilità di scoprire altri vini di ottima qualità che ad oggi non conoscevo". Altro momento rilevante è stata la cena presso la scuola alberghiera "Ferrarischule" alla presenza del direttore generale della Camera di Commercio del Tirolo, del direttore della scuola <b>alberghiera </b>Villablanca, commercianti e giornalisti interessati all'evento. La cena ha visto la collaborazione organizzativa tra Italia e Austria tramite lo chef Damiano Mammoli di Orvieto che ha preparato un menu della tradizione ricco di sapori umbri accompagnato da un accurato abbinamento di vini orvietani e amerini. Lo chef è stato aiutato nella preparazione dagli allievi della scuola, futuri chef professionisti, che hanno avuto la possibilità di approfondire i nuovi prodotti ed apprezzare la qualità degli stessi.</p>
<p> </p>
<p>Durante la cena il direttore della Camera di Commercio del Tirolo ha ringraziato la Strada dei vini Etrusco Romana e la Camera di Commercio di Terni per l'organizzazione dell'evento affermando che "vedo in futuro una lunga collaborazione tra il Tirolo e l'Umbria". Dopo tre giorni di iniziative la manifestazione si è conclusa con un grande brindisi finale e con tante tanta <b>gente </b>che è andata via con qualche bottiglia di vino o qualche prodotto umbro, ma soprattutto con la consapevolezza di aver scoperto una regione poco conosciuta ma ricca di tesori enogastronomici. L'iniziativa ha ricevuto il sostegno e il patrocinio dalla Provincia di Terni, dal Comune di Orvieto, Comune di Amelia, Comune di Ficulle, Comune di Castel Viscardo e dalla Confagricoltura. Inoltre, molto importante anche il supporto delle aziende del territorio che con il loro contributo, in prodotti e in presenza hanno fatto si che l'Umbria e in particolare la Provincia di Terni si sia presentata con i suoi aspetti migliori.</p>

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*