LA VOCAZIONE DI UN CATECHISTA: EDUCARE ALLA VITA BUONA DEL VANGELO”. IL 20 ED IL 21 NOVEMBRE IL CONVEGNO DI FORMAZIONE PER CATECHISTI

<p>(UJ.com) PERUGIA - Da poco più di un mese sono stati presentati dal cardinale presidente della Cei Angelo Bagnasco gli Orientamenti pastorali dell’Episcopato italiano per il decennio 2010-2020 “Educare alla vita buona del Vangelo”. Sono «linee di fondo per una crescita concorde delle Chiese in Italia nell’arte delicata e sublime dell’educazione – scrive il card. Bagnasco nella nota di presentazione –. In essa noi Vescovi riconosciamo una sfida culturale e un segno dei tempi, ma prima ancora una dimensione costitutiva e permanente della nostra missione di rendere Dio presente in questo mondo e di far sì che ogni uomo possa incontrarlo, scoprendo la forza<b> trasformante</b> del suo amore e della sua verità, in una vita nuova caratterizzata da tutto ciò che è bello, buono e vero». A Perugia tra i primi a offrire una riflessione su questi Orientamenti sono gli Uffici diocesani pastorali Catechistico e Giovanile nel promuovere il Convegno di formazione per catechisti e animatori parrocchiali dal titolo “La vocazione di un catechista: educare alla vita buona del Vangelo”.<br /><br />Il Convegno si terrà questo fine settimana (sabato 20 e domenica 21), presso l’Auditorium della Federazione italiana gioco calcio (Strada di Prepo, 1 - davanti al Piazzale del Bove), e sarà aperto dall’intervento di saluto dell’arcivescovo mons. Gualtiero Bassetti (20 novembre, ore 15.30). Relatori delle due <b>giornate </b>saranno don Maurizio Viviani dell’Ufficio nazionale Cei per l’educazione, scuola e università, don Andrea Lonardo, direttore dell’Ufficio catechistico di Roma, mons. Paolo Giulietti, vicario generale di Perugia, ed il prof. Marco Moschini dell’Ateneo perugino.<br /><br />«Sono più di mille i catechisti impegnati nelle nostre 155 parrocchie – ricorda don Luca Delunghi, direttore dell’Ufficio Catechistico diocesano – e la nostra Chiesa perugino-pievese cerca subito di far propri gli Orientamenti pastorali dei Vescovi italiani per il nuovo decennio rivolti alla sfida educativa. La seconda giornata del convegno ha l’intento di calare gli Orientamenti a livello diocesano con gli <b>interventi</b> di mons. Giulietti e del prof. Moschini, puntando molto sull’educazione delle giovani generazioni». «Lo stesso luogo in cui ci incontreremo per riflettere su come “Educare alla vita buona del Vangelo” – aggiunge don Luca Delunghi – è legato al documento dell’Episcopato italiano, che invita alla collaborazione tra le diverse agenzie educative che puntano alla formazione, educazione e integrità della persona nelle sue diverse dimensioni, anche quella del calcio, dello sport in generale». «L’obiettivo del convegno – conclude il sacerdote – è quello che le proposte, i progetti e i percorsi dell’iniziazione cristiana a livello parrocchiale vengano condivisi e rinnovati a livello diocesano».<br /></p>

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*