INFLUENZA A: UMBRIA, AUMENTO 20% INFORMAZIONI E RICOVERI

<p>HTML clipboard
<p>(UJ.com) PERUGIA - C''e'' un incremento del 20 per cento circa di richieste di informazioni, di attivita'' domiciliari e di ricoveri connessi all''influenza A H1N1, in Umbria: il dato e'' emerso nel pomeriggio di oggi a margine del primo congresso regionale dell''Associazione italiana pneumologi ospedalieri-sezione Umbria in corso fino a domani a Perugia.</p>
<p>''''Nella nostra struttura - ha precisato il direttore dell''unita'' di struttura di degenza pneumologia dell''ospedale Santa Maria della Misericordia - sono ricoverate quattro persone risultate positive al test dell''influenza nuova, con patologie di base. In particolare, con una predisposizione a malattie infettive. In alcuni casi e'' stata riscontrata una coesistenza di altri patogeni che hanno poi generato polmonite. Sono tutti pazienti umbri a partire dai 40 anni di eta'', uno dei quali e'' stato gia'' dimesso''''.</p>
<p>Per Dottorini ''''il vaccino e'' indispensabile, anche se - ha rilevato - e'' minima la percentuale di chi ne usufruisce, anche fra gli operatori sanitari''''. E rassicura: ''''il vaccino e'' stato testato con successo in Australia. I problemi insorgono in chi non si vaccina''''. Ha quindi annunciato che ''''si stanno potenziando le risposte del reparto di fronte a una eventuale pandemia''''. Nel corso dell''incontro, sono stati diffusi anche alcuni dati relativi alla pneumologica umbra da cui risulta che ''''ogni giorno almeno un paziente muore di neoplasia polmonare, patologia strettamente correlata al fumo di sigarette''''. ''''Le malattie respiratorie - e'' stato detto - sono in progressivo aumento''''. Nel 2008 presso il reparto di Pneumologia e Terapia Intensiva Respiratoria dell''Ospedale Santa Maria della Misericordia ''''sono stati effettuati 900 ricoveri in reparto di degenza, 120 in Terapia Intensiva Respiratoria''''.</p>
</p>

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*