INAUGURATO L’ANNO ACCADEMICO 2010/11 DEI CORSI DI MUSICA ANTICA DELL’ACCADEMIA RESONARS

<p>post il <b>Dir <a target="_blank" title="Scrivi al Direttore" href="mailto:direttore@marcellomigliosi.it">@</a></b> (UJ.com) ASSISI - Una scuola di musica itinerante, rivolta alla valorizzazione del territorio, al recupero delle tradizioni e alle zone dell’Umbria dove si tengono rievocazioni storiche. E’ “Resonars”, Accademia d’Arti Antiche, con sede ad Assisi. L’associazione - inaugurata da meno di un anno (il 16 novembre 2009, ndr) - si occupa della conoscenza, della sensibilizzazione e della formazione dell’universo della musica antica e delle arti antiche nel loro insieme. Domenica 10 ottobre, dalle ore 17,30, presso la sede della scuola, situata nei locali del Monastero di San Pietro di Assisi, si è svolta l’apertura annuale dei corsi con una serie di concerti tenuti dagli allievi del primo anno di attività. Una location suggestiva che ben rispecchia la mission dei fondatori dell’<b>associazione </b>che è quella di valorizzare la musica antica. Presso l’accademia, infatti, sarà possibile seguire corsi di canto gregoriano, flauto col tamburo e diritto, traversa, flauto doppio, bombarda, cornamusa, trombe naturali. trombone rinascimentale, tamburi battenti, metallonfi antichi, tamburi a cornice, viella, ribecca e ghironda, luito, vihuela e salterio.</p>
<p> </p>
<p>E’ un’attività che si rivolge a tutti, a qualsiasi livello di preparazione musicale e di età. Oltre che operare ad Assisi, l’associazione si sposta anche nelle zone dell’Umbria dove ogni anno si svolgono importanti rievocazioni storiche. Resonars, nel 2010, ha attivato anche una collaborazione con l’ente Giostra della Quintana di Foligno con lo scopo principale di sviluppare un percorso filologico musicale con un vasto ensemble di tamburini composto da 120 ragazzi provenienti da tutti i rioni della città e della festa. Le attività proposte (corsi, master class, seminari, lezioni-concerto, <b>laboratori </b>strumentali, corali e di danza) sono articolate in relazione ai contesti educativi, culturali e ricreativi a vari livelli, utilizzando risorse presenti sul territorio. L’obbiettivo delle attività didattiche è finalizzato all’organizzazione di spettacoli e concerti degli allievi, in strutture pubbliche e private, al fine di promuovere giovani musicisti del territorio, oltre che a contemplare l’organizzazione di mostre e lezioni-concerto con gli insegnanti, all’interno della programmazione didattica, nelle Scuole Medie e Superiori, Università, Conservatori di Musica ed Istituti Pareggiati.</p>
<p> </p>
<p> </p>
<p style="text-align: center;">
<object height="165" width="206" codebase="http://download.macromedia.com/pub/shockwave/cabs/flash/swflash.cab#version=6,0,40,0" classid="clsid:d27cdb6e-ae6d-11cf-96b8-444553540000">
<param name="allowFullScreen" value="true" />
<param name="allowscriptaccess" value="always" />
<param name="src" value="http://www.youtube.com/v/J2bqXWDX9NU?fs=1&amp;hl=it_IT" /><embed height="165" width="206" src="http://www.youtube.com/v/J2bqXWDX9NU?fs=1&amp;hl=it_IT" allowscriptaccess="always" allowfullscreen="true" type="application/x-shockwave-flash"></embed>
</object>
</p>

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*