IMMAGINARIO FESTIVAL TRA CINEMA E PUBBLICITÀ

<p>(UJ.com) PERUGIA - Al via gli appuntamenti dedicati al popolo dei cinephile e non solo. Venerdì 4 dicembre al Teatro Pavone sono in programma tante iniziative dedicate al grande protagonista del Festival: l’immaginario. Si inizia la mattina con la proiezione del film L’Imbalsamatore di Matteo Garrone (Italia 2002), uno dei grandi talenti nati dalla casa di produzione Fandango che ha raggiunto l’apice del successo con Gomorra. A seguire la recente pellicola Negli occhi di Daniele Anzellotti e Francesco Del Grosso (Italia 2009) e l’incontro con gli autori. Per la sezione cinema d’autore saranno inoltre proiettati Sans Titre (Francia 1997) e il precedente Boy meets Girl (Francia 1984), film d’esordio che valse un autentico trionfo di critica a Cannes per Leos Carax, il regista maudit del cinema francese dei primi anni ‘80, noto in Italia soprattutto per il film del 1991 Les amant du Pont Neuf con Juliette Binoche. Al termine delle proiezioni Enrico Ghezzi intervista il regista francese, che sta lavorando a un nuovo film.</p>
<p>Ghezzi parteciperà anche all’incontro con uno dei più originali registi italiani, Giulio Questi, che si svolgerà dopo la proiezioni dei cortometraggi Lettera da Salamanca e Tatatatango (Italia 2009). Sempre al Teatro Pavone, alle 23, il regista Tony D’Angelo presenterà, dopo la proiezione di alcuni suoi cortometraggi, Poeti il documentario in concorso per la sezione Controcampo Italiano, alla 66° Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica – Biennale di Venezia. A seguire (Loop Cafè), i poeti Cony Ray, Silvia Bove, Marco Orlandi e Gabriele Peritore, protagonisti del documentario Poeti, daranno vita ad un Reading di poesia dedicato a Victor Cavallo e Alda Merini. Una splendida occasione per apprezzare in versione live i versi di quelle che sono tra le voci più interessanti nel panorama romano della poesia underground contemporanea. La serata terminerà con un dei primi incontri dedicati ai vent’anni della trasmissione cult di Rai 3 Fuori Orario; protagonisti Enrico Ghezzi e le sue Cose (mai) viste. Alle ore 16,30 primo appuntamento presso la Libreria Feltrinelli con la presentazione del libro “Demetrio Stratos: gioia e rivoluzione di una voce” in omaggio ad una delle più grandi voci del nostro paese scomparsa prematuramente trent’anni fa. Interverranno l’autore Antonio Oleari, Patrizio Fariselli, Ernesto De Pascale ed Enrico Tribbioli.</p>
<p>Ma l’Immaginario Festival è anche sociale, dove trova spazio, nel pomeriggio, un incontro promosso e realizzato dall’Associazione Genitori e Amici Disabili (A.G.A.Di) e Cesvol di Perugia, in collaborazione con l’Associazione di volontariato Oltre la Parola e la società cooperativa sociale Asad. L’appuntamento propone una riflessione sul progetto Il Cinematografo come stimolo e promozione all’integrazione sociale attraverso la conoscenza della diversità. Proiezione di cinque cortometraggi per la regia Loredana Porpora dell’Associazione Oltre la Parola. Ad inaugurare la sezione dedicata alla pubblicità sarà la pellicola Armando Testa – Povero ma moderno (teatro Pavone ore 20,30), il film con cui Pappi Corsicato rende omaggio al padre di tutti i pubblicitari, Armando Testa, con una fantastica galleria di miti destinata a commuovere numerose generazioni, tra cui l’ippopotamo Lines e Carmencita. Info: www.immaginariofestival.org</p>

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*