IMMAGINARIO FESTIVAL: DALL'UNIVERSITA' DI PERUGIA IL 3D DEL FUTURO GRAZIE ALLA COLLABORAZIONE DI PROMOVIDEO

<p>(UJ.com) PERUGIA - Lo spazio Medialab dell'Immaginario Festival ha visto protagoniste, ieri, l'Università di Perugia e Promovideo, che insieme stanno lavorando alla sperimentazione di nuove tecnologie per il cinema digitale. A <b>illustrare </b>il percorso intrapreso nel 2004 il professor Fabrizio Frescura, della Facoltà di Ingegneria di Perugia, che grazie alla partecipazione a due progetti europei (World screen e EdCine), ha coinvolto i suoi studenti nella sperimentazione e applicazione di tecniche innovative per la produzione, la memorizzazione, la postproduzione e la distribuzione di contenuti in 3D e in alta definizione per il cinema.</p>
<p> </p>
<p>L'attenzione si è concentrata, in particolare, sulla qualità dell'immagine e sulla realizzazione di nuovi formati (in particolare il DCP) per i video che siano in grado di facilitare la distribuzione e di garantire una qualità <b>superiore </b>dell'immagine - già si parla di super HD. "Si tratta di tecnologie all'avanguardia - ha spiegato Frescura - che presto affineremo anche con la collaborazione del centro ricerche Il Pischiello". A breve l'Università avvierà, in questo ambito, la produzione di spot e cortometraggi nei nuovi formati per enti turistici e istituzioni locali.</p>

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*