IL SINDACO DI ASSISI CLAUDIO RICCI IN VISITA AD ALBEROBELLO, SITO UNESCO

<p>post <b>C.Pappone</b> <a target="_blank" title="scrivi a Cristina Pappone" href="mailto: papponecristina@gmail.com">@</a> (UJ.com) ASSISI - Il Sindaco di Assisi Claudio Ricci, nella veste di Presidente Nazionale delle Città e dei Siti Italiani "Patrimonio Mondiale UNESCO ", ha visitato nella giornata di ieri la città di Alberobello (Sito UNESCO dal 1996) nel corso di un incontro dedicato ai Piani di Gestione (gli strumenti tecnici di tutela e valorizzazione dei luoghi Patrimonio dell'Umanità) e alle correlazioni con gli <b>strumenti urbanistici</b> a partire dai Piani Regolatori Generali (peraltro la recente "adozione" del nuovo PRG di Assisi che include al suo interno fra le Norme Tecniche di Attuazione, per la prima volta in Italia, anche il Piano di Gestione del Sito UNESCO e le Linee Guida di Restauro del Paesaggio, é già considerato un "modello di riferimento" nazionale).</p>
<p> </p>
<p>Il Presidente Ricci durante la visita ha incontrato numerosi amministratori locali e della Regione Puglia che, qualche anno fa, ha "portato" ad Assisi l'olio per la lampada votiva di San Francesco nel quadro delle annuali celebrazioni. È stata anche l'occasione, nell'ambito del Festival Internazionale delle Espressioni Folcloristiche di Alberobello, per promuovere la città di Assisi (a cui i pugliesi sono particolarmente legati) sul piano culturale e turistico. Breve ma intensa visita durante la quale sono stati anticipati alcuni progetti, dei Siti italiani UNESCO, che verranno presentati a Settembre:<b> il Libro a Fumetti </b>per Ragazzi sui Luoghi Patrimonio Mondiale UNESCO, la nuova WeBox (Pacchetto Turistico) della Alpitur dedicata ai luoghi UNESCO, la Borsa del Turismo dei Siti UNESCO (prevista ad Assisi dal 19 al 21 Novembre), la Presentazione del Progetto di Osservatorio Nazionale e l'avvio delle procedure della Legge Europea in Materia di Siti UNESCO (che dovrebbe aggiungersi a qualla italiana già approvata).</p>

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*