Il primo passo di “Cammini”

PERUGIA - Si è svolta questa mattina, presso la sede dell’APT Regionale, la conferenza stampa di presentazione di “Cammini, turismo arte e luoghi dello spirito”. “È il primo passo concreto di un percorso dedicato al turismo spirituale che da tempo l’amministrazione comunale di <b>Assisi</b> ha in cuore di promuovere, con l’obiettivo di incentivare il collegamento ideale fra i luoghi dello spirito e valorizzare momenti di riscoperta del territorio”.<br /> <br /> Andrea Jengo, coordinatore dell’evento, introduce così la manifestazione che sta per aprirsi ad Assisi. Illustrano il programma Sandro Acciarini, presidente di Renova, la società che organizza l’iniziativa, e l’Assessore al Turismo del Comune di Assisi Leonardo Paoletti che sottolinea l’importanza di un <b>appuntamento</b> che colleghi la dimensione spirituale alla scoperta del territorio “occasione di crescita per gli operatori al fine di rafforzare il messaggio che il settore del turismo spirituale è, per l’Umbria, tra quelli più suscettibili di importanti sviluppi” afferma.<br /> <br /> Grande apprezzamento ha espresso Stefano Fodra, rappresentante dell’APT “per un’iniziativa che l’azienda ha sposato con entusiasmo, nell’ottica di crescita di questo interessante segmento”. “I Cammini hanno un valore storico profondo e Assisi rappresenta una tappa importante” dichiara il Prof.Caucci von Saucken, presidente del Centro italiano di Studi Compostellani “il Centro ha appoggiato il gemellaggio tra Assisi e Santiago, il cui accordo comporta la costituzione di un Cammino di San Francesco che unisca le due città”; durante il suo intervento il Professore ha introdotto la mostra: Santiago e il Cammino delle sue immagini: 25 anni di manifesti Compostellani e Francigeni in Italia, dedicata ai manifesti ispirati ai celebri cammini, a cura del Centro Italiano di studi Compostellani “si tratta di una documentazione di grande importanza perché fa emergere, vicino all’argomento trattato, enti promotori, località, date, fatti di costume: una vivace e significativa rappresentazione della rinnovata civiltà del pellegrinaggio in Italia” afferma.<br /> <br /> “L’esperienza del Cammino deve trasmettere storia, valori ed emozioni” commenta il Sindaco di Assisi, Claudio Ricci, aggiungendo che l’evento è ricco di appuntamenti di alto livello culturale “un percorso verso una Rete europea che colleghi Assisi a Roma, Gerusalemme e Santiago” conclude. “Cammini” nasce <b>come</b> occasione di confronto, per analizzare le ricadute non solo spirituali, ma anche turistiche, dei percorsi attraversati dai viaggiatori-pellegrini in milioni di anni, i cambiamenti e le prospettive di un fenomeno in continua crescita. L’iniziativa si aprirà venerdì 7 novembre, alle ore 15.00, presso la Sala della Conciliazione con il Convegno Cammini, turismo arte e luoghi dello spirito. Prospettive e itinerari, un appuntamento centrato sul grande tema degli itinerari di fede, a cui parteciperanno le più alte personalità del settore.<br /> <br /> Al centro dell’evento i valori dei cammini, con reportage fotografici, la presentazioni di estratti dei diari scritti da pellegrini in cammino (in collaborazione con La Fondazione Archivio diari stico nazionale ONLUS), readings e testimonianze di uomini, che hanno attraversato territori di fede e cambiato la loro vita; sarà possibile visitare anche una mostra a fumetti dedicata al turismo sostenibile, promossa da Ce.Svi.Te.M. onlus , CeVI, Incontro fra i <b>Popoli</b> Progetto Continenti. Sabato mattina si approfondirà, con una degustazione guidata, il tema “ Il Cibo, il Pellegrino e il Viaggio”, un percorso storico, culturale e alimentare, dal bordone allo zaino, per percorrere idealmente un viaggio dal medioevo ai nostri giorni, seguendo l’evoluzione del cibo da viaggio. A seguire, alle ore 11.30, l’incontro con il regista Leandro Castellani, che presenterà il lavoro “Gli itinerari dei pellegrini”. Non mancheranno le attività dedicate a chi ama passeggiare; sabato mattina si parte per un percorso fra gli ulivi con destinazione Spello, mentre domenica da Valfabbrica si scende fino ad Assisi, attraverso sentieri e scorci meravigliosi.<br /> <br /> Chiuderà l’evento un suggestivo spettacolo medievale per le vie del centro storico, il “ Cunti Simus Concanentes” danza del XIV sec., ispirato al pellegrinaggio al Santuario della Vergine di Montserrat, a cura della <b>Magnifica</b> Parte de Sotto di Assisi. Cammini è patrocinato da: ENIT, APT Regione Umbria, Provincia di Perugia, Camera di Commercio di Perugia, Confindustria Umbria, Touring Club Italia, I Borghi più belli d’Italia, Fondamentale la collaborazione di: Fondazione archivio diaristico nazionale onlus, l’Istituto Alberghiero di Assisi, Consorzio assisi, Strada dei Vini del Cantico, ViadelSole tour operator.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*