IL GRUPPO GIOVANI IMPRENDITORI DI CONFINDUSTRIA PERUGIA IN VISITA ALLA KEMON DI SAN GIUSTINO

<p>post <b>M. Zingales</b> UJcom2.0 <a target="_blank" title="Scrivi a Morena Zingales" href="mailto:morenazingales@gmail.com"><b><span style="color: #c00000;">@</span></b></a> (UJ.com) PERUGIA - Sono stati oltre 40 i Giovani Imprenditori di Confindustria Perugia che hanno partecipato alla visita aziendale agli stabilimenti produttivi della Kemon di San Giustino, azienda che da oltre 50 anni crea, produce e distribuisce prodotti, formazione e <b>immagini</b> destinati esclusivamente al mercato professionale dell’acconciatura. Gli imprenditori del Gruppo giovani di Confindustria Perugia, accompagnati dal neo presidente Elena Veschi, sono stati accolti dalla famiglia Nocentini che nel 1959 ha fondato e tuttora gestisce l’azienda. <br /></p>
<p>Durante la visita è stato possibile vedere da vicino anche il moderno laboratorio di ricerca che sviluppa continuamente nuovi prodotti destinati a soddisfare i bisogni dei professionisti di tutto il mondo. “È stata per noi un’occasione molto formativa – ha sottolineato il presidente Veschi – soprattutto per gli aspetti legati alla gestione del marketing. Kemon infatti investe molto ed è molto <b>proiettata </b>su questo aspetto aziendale ed è particolarmente attiva nell’ambito della promozione e comunicazione oltre che nel campo della formazione. Tutto ciò insieme alla ricerca fa di Kemon una delle più affermate aziende nel mercato professionale italiano”.<br /></p>
<p>Ma non è solo il mercato italiano nei progetti di espansione dell’azienda, che opera in contesti internazionali fin dagli anni Ottanta ed è oggi presente in più di 40 paesi nel mondo. Una presenza in continua crescita e in fase di consolidamento, che esprime l’aspirazione ad essere ambasciatrice della qualità e dello stile italiano. Al termine della visita alla Kemon i partecipanti hanno avuto l’opportunità di ammirare, ricevuti dall’assessore alla cultura del Comune di San Giustino Stefania Ceccarini e dal consigliere comunale Luciana Veschi <b>accompagnati </b>dalle guide di Sistema Museo, il Castello Bufalini di San Giustino aperto esclusivamente per il Gruppo GI di Perugia edificato come fortezza militare tra il 1480 e il 1550 sopra i resti di un fortilizio medievale. Oltre ai preziosi cicli pittorici e decorativi nell’edificio è conservata una consistente raccolta di opere d’arte, una raccolta archeologica e arredi mobili come tessuti storici, oggetti di ornamento, ceramiche, cristalli.<br /><br />“Stiamo lavorando – ha detto Elena Veschi – all’organizzazione di altre giornate come questa, che coniughino l’attività economico-imprenditoriale con quella legata alla cultura e all’arte del nostro territorio. Abbiamo in programma altre visite aziendali anche in altre regioni in collaborazione con i Gruppi di Emilia Romagna e Toscana. Inoltre siamo impegnati con altri progetti <b>concernenti </b>l'innovazione il cui contenuto sarà  presentato a breve  alla stampa e sul fronte della formazione in collaborazione con l’Università di Perugia e in particolare con la facoltà di Economia."<br /><br /> <br /></p>

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*