I Sindaci dell’Orvietano, rispettosi delle decisioni del Vaticano, esprimono grande affetto al loro Vescovo

<p>post <b><span style="color: #000000;">M. Zingales</span> <a target="_blank" title="Scrivi a Morena Zingales" href="mailto:morenazingales@gmail.com">@</a></b> (UJ.com) PERUGIA - "Anche i Sindaci di Orvieto e del comprensorio saranno al fianco dei cittadini che questa sera manifesteranno con una grande fiaccolata da piazza Sant'Andrea a Piazza del Duomo, ad Orvieto, il sostegno e l'affetto nei confronti del Vescovo Giovanni Scanavino, e per la pace e l'unità". Lo afferma il Sindaco di Orvieto Antonio Concina, anche a nome di altri primi cittadini dei comuni del vasto territorio della diocesi Orvieto-Todi-Bolsena. "Come Istituzioni - aggiunge - rispettiamo le logiche delle <b>gerarchie</b> ecclesiastiche, tuttavia sentiamo di esprimere grande affetto, sostegno e considerazione per il Pastore Mons. Scanavino che apparentemente potrebbe essere sostituito. Non spetta a noi entrare nei procedimenti interni di un'altra importante Istituzione come è la Chiesa, ma da rappresentati delle nostre comunità locali, desideriamo sottolineare l'eccezionale attività svolta da Mons. Scanavino, la sua profonda cultura, il suo rapporto con tutta la popolazione del nostro territorio, senza distinzione alcuna".</p>
<p> </p>
<p>"Interpretando il sentimento generale di questa vasta comunità - conclude - chiediamo rispettosamente, ma con forza, una riconsiderazione della eventuale decisione di sostituire una persona di così alto valore spirituale e umano che rappresenta in maniera significativa questo territorio, operandovi già da <b>alcuni </b>anni, con spirito di feconda collaborazione fra istituzioni religiose e civili. Un rapporto che da sempre contraddistingue la storia religiosa di questa terra, chiamata a custodire nella Cattedrale di Orvieto il simbolo più alto della Fede: il Miracolo Eucaristico. Terra che, come tratto identitario, reinterpreta nel tempo, i significati di comunione e condivisione".</p>
<p> </p>
<p> </p>

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*