I 10mia dell'Umbria Folk Festival

(UJ.com) TERNI <!–webbot bot="Timestamp" S-Type="EDITED" S-Format="%d/%m/%Y" startspan –>25/08/2008<!–webbot bot="Timestamp" endspan i-checksum="12632" –> - Umbria Folk Festival, la giovane rassegna organizzata dall’Associazione Umbria Folk Festival e dall’Assessorato alla Cultura della Provincia di Terni, dopo il riuscito appuntamento di ieri sera ad Orvieto con la musica e le tradizioni della Regione Friuli, si avvia verso il gran finale di Amelia. La seconda edizione della manifestazione, grazie ad una innovativa e vincente formula itinerante, centra pienamente le finalità per cui è nata, ovvero coniugare musica e gastronomia, facendo conoscere ed apprezzare il patrimonio culturale di alcuni dei più bei comuni del territorio ternano, come Guardea, Porano, Orvieto e Amelia. Grande infatti la soddisfazione espressa dagli organizzatori Lucia Gismondi, Raffaele Ferrazza, Enrico Paolini e Sandro Paradisi dell’Associazione Umbria Folk Festival e dall’Assessore alla Cultura della Provincia di Terni, Alberto Sganappa. Nella serata di ieri interamente dedicata al Friuli Venezia Giulia, si sono avvicendati sul palco le eleganti danze folkloristiche dei Pasian de Prato e la piccante ironia del bravo attore/autore Vanni De Lucia di origini friulane, ma ormai residente da tempo in Umbria ad Amelia, che ha rappresentato “l’anello di congiunzione” ideale per questo gemellaggio tra le due regioni. Anche il poeta Sandro Candreva ha omaggiato la serata friulana con una delle sue belle poesie ed ha anticipato che tornerà prossimamente ad Orvieto, dove con RadioImago (www.radioimago.net) registrerà dal vivo alcune puntate della sua rubrica” La poesia che cura”, ad introduzione di un seminario di scrittura intitolato “Muevete, se vuoi cambiare scriviti” Poi è stata la volta della musica dei goriziani Zuf de Zur, gruppo che con canti istriani, friulani e sloveni e timbri sonori balcanici, esprime al meglio la multietnicita' dei popoli che vivono in quelle terre di confine. Il pubblico è accorso ancora una volta numeroso in Piazza del Popolo, per godere dello spettacolo e per degustare le specialità gastronomiche proposte dallo stand della Regione Friuli e dal Comitato Sagra degli gnocchi di Guardea. Superati i 10.000 spettatori, grazie alla presenza in cartellone di tanti artisti, tra cui Eugenio Bennato, Ambrogio Sparagna, Nuova Compagnia di Canto Popolare, Nando Citarella, il Gruppo di El Rio Andaluz e i Zuf de Zur , Umbria Folk Festival 2008 si avvia ad un gran finale. L’ultimo grande appuntamento di questa seconda edizione piena di successi è per il 30 agosto alle ore 21,30 ad Amelia con i ritmi irresistibili del Septeto Santiaguero, uno dei gruppi più interessanti e rappresentativi del panorama musicale 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*