Humorfest a Palazzo Trinci di Foligno

(UJ.com) FOLIGNO - E’ stata inaugurata ieri pomeriggio a Foligno, nel cortile di palazzo Trinci, la mostra dei disegni di Humourfest, dedicata quest’anno ai giochi olimpici in Cina. Rimarrà aperta fino al 24 agosto, giorno in cui è prevista la cerimonia di premiazione dei vincitori. Ha vinto la quindicesima edizione Ross Thomson (Inghilterra) per aver evidenziato brillantemente la  contraddizione tra la dura realtà contadina e l’aspetto gioioso dei giochi olimpici. Un’idea geniale realizzata con grande gusto ed equilibrio;  2° premio a Mihai Ignat (Romania) per una perfetta illustrazione della ineguale competizione internazionale di oggi. Segno efficace e poetico che ricorda il grande Sempé; 3° premio a Vladimir Stankowski (Serbia): le olimpiadi moderne rappresentate ironicamente da una gara per sviluppare la produzione.<br />Nel suo intervento il sindaco di Foligno, Manlio Marini, ha ricordato lo spirito che aveva animato quattro giovani folignati (Bernardo Bolli, Alvise Cecconelli, Lanfranco Cesari e lo scomparso Lanfranco Radi) che nel 1958 idearono il concorso internazionale dell’umorismo. “Sono passati 50 anni – ha detto Marini – e la rassegna prosegue nel solco della tradizione coinvolgendo un numero sempre più alto di artisti”.La 15° edizione di Humourfest ha registrato la presenza di numerosi artisti (408 per un totale di 720 opere) in rappresentanza di 50 nazioni. Gli artisti cinesi sono stati 38. Nel cortile di palazzo Trinci è presente anche la mostra fotografica di Stephanie Seymour: Incontri RavviCINAti: Orizzonti Orientali. Le mostre resteranno aperte, come detto, fino al 24 agosto (9/13-15/19 con chiusura nella giornata di lunedì). Durante la visita alle mostre sarà possibile esprimere la propria preferenza per l’assegnazione del premio popolare “Topino d’oro”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*