GRAN FINALE A MARSCIANO PER L'8ª EDIZIONE DI MUSICA PER I BORGHI

<p>post <b>M. Zingales</b> UJcom2.0 <a target="_blank" title="Scrivi a Morena Zingales" href="mailto:morenazingales@gmail.com"><b>@</b></a> (UJ.com) PERUGIA - Neanche il maltempo è riuscito a frenare il successo della serata conclusiva dell’ottava edizione di Musica per i borghi, il festival di musica etnica e popolare di scena nei comuni della Media valle del Tevere, che ha illuminato la notte di Marsciano, venerdì 30 luglio, con le esibizioni dei bambini della trasmissione “Io canto”, di Valerio Scanu, <b>Alessandra Amoroso</b> ed Enrico Ruggeri. “La gente è accorsa numerosissima a quest’ultima serata del festival – ha dichiarato Salvatore Corazza, produttore esecutivo della manifestazione -  nonostante la pioggia che fino all’ultimo ci ha tenuto col fiato sospeso”.</p>
<p> </p>
<p>“Il bilancio di questa edizione del festival è stato quindi assolutamente positivo: quando otto anni fa, con il sindaco di allora, Gianfranco Chiacchieroni – ha aggiunto Corazza –, abbiamo deciso di organizzare questa kermesse, non immaginavamo che avremmo ottenuto questo successo. Musica per i borghi è partito come una scommessa che, a giudicare dai dati, stiamo vincendo. Non parlo solo del successo di quest’ultima serata, con artisti molto conosciuti <b>mediaticamente</b> e che attirano il grande pubblico – ha spiegato –, ma ricordo con piacere anche altre serate bellissime con un pubblico di poche centinaia di persone ma appassionato, un pubblico che voleva ascoltare un tipo di musica più ricercata. Credo che questa sia la filosofia che anima il festival e che finora ha avuto successo”.</p>
<p>“Voci del verbo cantare”, allora, è stato il nome dell’ultima serata di Musica per i borghi, che ha visto sul palco di Marsciano, in piazza Karl Marx, l’orchestra del maestro Peppe Vessichio, direttore artistico del festival, accompagnare alcuni dei bambini protagonisti del programma televisivo “Io canto”, diretti dal maestro Maurizio Pica. Sul palco anche il vincitore del talent show <b>televisivo</b>, Cristian Imparato, che si è esibito con “Estranei a partire da ieri” in un duetto con Alessandra Amoroso, ospite della serata insieme al vincitore del Festival di Sanremo 2010, Valerio Scanu. Scanu, in coppia con Amoroso, ha cantato il brano vincitore del festival “Tutte le volte che…”, chiamando il maestro Vessicchio a dirigere l’orchestra e riproponendo così il trio delle notti sanremesi.</p>
<p>Ha chiuso la serata il concerto di Enrico Ruggeri. L’artista milanese ha duettato con la Amoroso con il brano “Quello che le donne non dicono” per poi riproporre pezzi del suo repertorio recente e storico, regalando nel finale agli <b>appassionati</b> il brano “Contessa”, con cui l’artista si esibì a Sanremo nel 1980 con i Decibel, per poi chiudere con la sua canzone più nota, “Mistero”, invocata a gran voce dai fan.</p>
<p>“L’avere sul palco, oltre a un artista come Ruggeri, questi bambini e questi ragazzi – ha spiegato Vessicchio, ideatore della serata – dimostra che il talento è presente, va solo stimolato a venire fuori e questi <b>programmi</b> televisivi di cui molto si discute sono comunque una vetrina importante per far sì che questo talento venga scoperto”. “Questa sera  - ha concluso – abbiamo avuto sul palco varie generazioni, tra cantanti e musicisti dell’orchestra, come se si fosse completato un percorso: è stata questa l’idea di base della serata”.</p>
<p>Della stessa idea Ruggeri: “Vessicchio  - ha detto - è stato il collante di questa serata e ha assemblato un cast strano, con giovanissimi, giovani e un ‘rocker grandicello’ come me. È un fatto positivo perché fare musica con <b>persone</b> di tutte le età è importante anche per avvicinare pubblici diversi, animati dalla stessa passione per la musica”.</p>
<p>Nel corso della serata sono stati premiati dal presidente della Regione Catiuscia Marini, e dal sindaco di Marsciano, Alfio Todini, i ragazzi di Joy Music Live, il social network dedicato alla musica che ha promosso due serate nell’ambito della manifestazione: Cecilia Alegi e la band dei “Kings” hanno vinto il premio <b>“Community Active”</b>, mentre la cantante Babira e il gruppo dei “Keep Out” si sono aggiudicati il “Community live”.</p>
<p> </p>
<p><a target="_self" href="http://www.umbriajournal.com/mediacenter/FE/articoli/spettacoli-musica-e-danza-in-umbria-dal-30-luglio-.html"><br /></a></p>
<p><b><a target="_self" href="http://www.umbriajournal.com/mediacenter/FE/articoli/spettacoli-musica-e-danza-in-umbria-dal-30-luglio-.html">- SPETTACOLI: MUSICA E DANZA IN UMBRIA</a></b></p>
<p><b><a target="_blank" href="http://www.umbriajournal.com/mediacenter/FE/articoli/arte-mostre-ed-esposizioni-in-umbria-previste-in-u.html">- ARTE: MOSTRE ED ESPOSIZIONI PREVISTE IN UMBRIA</a></b></p>

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*