GIUSTIZIA: INTESA ORDINE AVVOCATI-UFFICI GIUDIZIARI PERUGIA PER TIROCINI FORMATIVI PRATICANTI LEGALI

<p>(UJ.com) PERUGIA - I praticanti legali, i futuri avvocati, potranno svolgere tirocini formativi presso la Corte d'appello, il tribunale e gli ufficiali giudiziari di Perugia. Cinque praticanti saranno destinati alla Corte d'appello, 14 al tribunale e due all'ufficio notifiche degli ufficiali giudiziari. E' quanto previsto dalle convenzioni firmate oggi dall'Ordine degli avvocati con i responsabili degli Uffici giudiziari. Il <b>presidente </b>della Corte d'appello, Wladimiro De Nunzio, ha sottolineato che prosegue così ''l'impegno del mondo della giustizia per dare risposte puntuali e rapide alle esigenze dei cittadini''. ''Per questo - ha aggiunto - stiamo coinvolgendo le varie realtà professionali umbre, del mondo forense e non solo''.</p>
<p> </p>
<p>De Nunzio ha quindi ricordato i vuoti d'organico nella magistratura e nel personale amministrativo. ''Dobbiamo fare il più possibile - ha affermato - con le forze che abbiamo. Per questo non siano statici e sonnacchiosi ma attivi e propositivi''. Un tema ripreso anche dal presidente del tribunale Mario Villani. ''C'è una carenza di organici - ha detto - che si protrae da anni e peggiorerà perchè chi va in <b>pensione</b> non viene sostituito''. Il presidente dell'Ordine degli avvocati di Perugia, Giovanni Dean, ha spiegato che con la firma di oggi ''prosegue la collaborazione con gli Uffici giudiziari locali''. ''Le convenzioni - ha aggiunto - servono per garantire ai nostri giovani una pratica sul campo che è molto importante. Il numero degli avvocati è in continua crescita e questo ci impone di creare sul campo occasioni di formazione. I nostri praticanti metteranno a disposizione il loro entusiasmo''.</p>
<p> </p>
<p>I praticanti - è stato spiegato - osserveranno l'attività che si svolge nelle strutture ma saranno anche impegnati direttamente. Sono comunque previsti limiti di segretezza e riservatezza per tutelare entrambi gli ambiti. L'attività comincerà da gennaio e i futuri avvocati potranno sostenere periodi di <b>formazione</b> di tre mesi, rinnovabili una sola volta per altri tre. Roberto Satolli, dirigente dell'ufficio notifiche degli ufficiali giudiziari, ha spiegato che le convenzioni ''contribuiscono ad avvicinare mondi a volte particolarmente distanti''. Alla conferenza stampa hanno partecipato anche il segretario dell'Ordine degli avvocati, Carlo Orlando, e il consigliere Laura Modena che si è occupata degli aspetti tecnici delle convenzioni.</p>

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*