FEDERALISMO: MARINI: “ANCHE SU TRASPORTO PUBBLICO LOCALE GOVERNO NON RISPETTA IMPEGNI”

<p>post <span style="color: #000000;"><b>C. Pappone</b></span> <a target="_blank" title="Scrivi a Cristina Pappone" href="mailto: papponecristina@gmail.com">@</a> (UJ.com) PERUGIA - “Il processo di riforma dello Stato è cosa seria, in cui crediamo fermamente. Ed appunto perché cosa così seria, servono fatti veri e atti concreti, perché il federalismo ‘a parole’ non ci interessa”. È quanto affermato dalla <b>presidente </b>della Regione Umbria, Catiuscia Marini, incontrando i giornalisti a margine del convegno sul decimo anniversario del Polo didattico scientifico a Terni. La presidente, infatti, rispondendo ad una domanda è tornata sul tema del mancato rispetto da parte del Governo dell’accordo dello scorso <b>dicembre</b>, con il quale il premier Silvio Berlusconi aveva impegnato il Governo a ridurre di 400 milioni di euro il gravissimo taglio previsto dalla manovra economica dello scorso mese di luglio del Fondo nazionale per il trasporto locale.</p>
<p> </p>
<p>“Il Governo aveva preso sostanzialmente due impegni: garantire le risorse per il trasporto pubblico locale e recuperare quelle che avevano subito il taglio della finanziaria. Il trasporto pubblico è certamente la priorità da risolvere in tempi <b>brevissimi</b>. Ad oggi mancano all’appello quei 400 milioni di euro. E personalmente, come ogni altro presidente di Regione in Italia, ho sostenuto e sostengo la posizione espressa dal presidente della Conferenza delle regioni, Vasco Errani, il <b>quale </b>ha affermato che se il governo non onorerà quell’impegno, per le Regioni non c’è accordo su tutta la partita del federalismo”.</p>

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*