Elezioni per il rinnovo del Consiglio regionale Odg Umbria‏

OdG-UmbriaPERUGIA – Manifestano la propria disponibilità ad essere ricandidati  i seguenti membri del consiglio uscente: Dante Ciliani, Roberto Conticelli, Gigi Scardocci, Tiziano Bertini (professionisti); Simona Maggi, Maria Pia Fanciulli, Ettore Bertolini (pubblicisti).

I colleghi sopraelencati hanno concordato un documento programmatico che prevede:
• acquisto della nuova sede dell’Ordine dei giornalisti;
• valutazione e stabilizzazione della prima fase dell’attività di formazione continua degli iscritti e predisposizione programma 2015 e primo semestre 2016;
• scioglimento del consiglio entro il 2016 per allineare le elezioni per il rinnovo del Consiglio regionale con quello nazionale, risolvendo così un problema che si trascina dall’istituzione dell’Ordine umbro e che determina difficoltà nella gestione delle risorse umane da impiegare nei due livelli istituzionali, e costi aggiuntivi.

I consiglieri uscenti si impegnano ad attuare tali obiettivi programmatici sui quali sollecitano i colleghi ad impegnarsi nel nuovo consiglio e quindi a candidarsi manifestando la propria disponibilità entro le 12 di sabato 17 maggio (email info@odgumbria.it).

Le disponibilità alla candidatura emerse a seguito dell’assemblea del 5 maggio al Plaza e del documento del Consiglio uscente, che vi invitiamo a valutare,  sono le seguenti:

Pubblicisti:
Massimo Pistolesi
Rita Maria Boini

Professionisti:
Luca Fiorucci
Giacomo Alessandro Buscemi

Hanno riconfermato la loro disponibilità i componenti del Collegio dei revisori dei conti:

Revisori dei Conti professionisti:
Romano Carloni
Paolo Giovannelli

Revisori dei Conti pubblicisti:
Walter Rondoni

Ricordiamo che i professionisti nel voto per l’Ordine possono esprimere sei preferenze per il Consiglio e due per il Collegio dei revisori dei conti.

I pubblicisti possono invece esprimere tre preferenze per il Consiglio e una per il Collegio dei revisori dei conti.

Le candidature non sono vincolanti per la validità del voto, in quanto possono essere eletti tutti gli iscritti in regola con le quote annuali che abbiano cinque anni di anzianità d’iscrizione.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*