DIPENDENTE DELLE POSTE AVREBBE RUBATO MIGLIAIA DI EURO DAI CONTI

<p>SPOLETO - I carabinieri di Spoleto stanno indagando sulla sottrazione di decine di migliaia di euro da conti correnti aperti in particolare da anziani presso la filiale locale delle Poste. I sospetti degli investigatori si concentrerebbero su un dipendente dell''ente stesso. Gli accertamenti - dei quali <b>parlano </b>oggi i giornali locali - sono ancora in corso. Sono stati avviati dopo che alcuni correntisti si sono rivolti alle Poste segnalando di avere rilevato ammanchi sui propri conti correnti.</p>
<p> </p>
<p>I responsabili dell''ufficio hanno quindi denunciato l''episodio ai carabinieri che hanno avviato l''inchiesta. Le Poste - secondo quanto riportano ancora i giornali locali - hanno gia'' sospeso il dipendente sospettato nei confronti del quale l''autorita'' giudiziaria non ha comunque preso alcun provvedimento. L''indagine si sta concentrando al momento su cinque o sei conti correnti. Truffa e frode <b>informatica </b>i reati che sarebbero ipotizzati dai carabinieri. Saranno tutti rimborsati in tempi brevi i titolari dei conti correnti presso le Poste di Spoleto dai quali sono stati sottratti 40-50 mila euro. Lo si e'' appreso dall''ente stesso. Il rimborso rappresenta una prassi per casi come quello al centro delle indagini dei carabinieri spoletini. Avverra'' - si e'' appreso dalle Poste - non appena quantificato il denaro sottratto e nel giro di circa due mesi. La sottrazione del denaro e'' emersa nel corso di una ispezione interna svolta dal personale delle Poste. L''impiegato sospettato e'' stato subito sospeso dal servizio.</p>

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*