De Felice è il nuovo questore di Catanzaro

(UJ.com) CATANZARO 25/08/08 - Arturo De Felice, da 30 anni in servizio alla polizia, è da oggi il nuovo questore di Catanzaro. Dopo 14 anni De Felice, nato 56 anni fa a Reggio, tornerà a lavorare nella sua regione.  "A Perugia, così come nelle altre sedi in cui ho lavorato - ha detto incontrando i giornalisti di Catanzaro - mi sono sforzato di applicare quel principio di vicinanza con la gente che mi ha sempre ispirato. I tempi attuali non consentono di operare diversamente se non in stretta sinergia con la popolazione, a cui dobbiamo dare fiducia e da cui dobbiamo ricevere anche consigli e suggerimenti per modificare eventualmente il nostro operato". De Felice ha proseguito affermando che "l'impegno concreto sul territorio di qualsiasi poliziotto non può e non deve essere soltanto di facciata, ma strettamente operativo. Una presenza, quindi, che non deve servire soltanto per il controllo del territorio, ma che deve produrre un dialogo concreto con la gente". De Felice, dopo il primo incarico nel 1980 nella Questura di Novara, dove è stato dirigente della Digos e della Squadra mobile e capo di gabinetto. Nel 1987 è arrivato in Calabria dove ha diretto per cinque anni il Commissariato di Lamezia Terme. Dopo un anno di servizio alla Digos di Roma e la dirigenza del Commissariato di Esquilino Monti, De Felice nel 1993 è tornato in Calabria assumendo la responsabilità del Centro regionale della Criminalpol. Successivamente è stato direttore della Divisione Sirene, la struttura interforze creata in seguito all'applicazione degli accordi di Shangen. Incarico nell'ambito del quale ha svolto numerose missioni all'estero ricoprendo anche il ruolo di capo delegazione italiana presso lo specifico gruppo di lavoro di Bruxelles. Nel 2000 per De Felice è arrivata la nomina a funzionario di collegamento tra il Ministero dell'Interno e la Commissione parlamentare antimafia. Un incarico che gli ha consentito di occuparsi in modo approfondito della Calabria e della 'ndrangheta. Nel 2001 la nomina a dirigente superiore con il conferimento dell'incarico di questore di Alessandria. Dal 29 luglio del 2003 è stato questore di Perugia, un incarico in cui De Felice, per i molti fatti accaduti negli ultimi cinque anni nel capoluogo umbro, dall'omicidio di Meredith allo svolgimento di importanti appuntamenti politici e sociali, è stato particolarmente impegnato, dandogli importanti soddisfazioni sul piano professionale.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*