DANIELE PAOLUCCI (SINISTRA PER PERUGIA) “PRECARIETÀ DEL LAVORO A VITA? NO GRAZIE”

Daniele Paolucci
Daniele Paolucci
Daniele Paolucci

(umbriajournal.com) by Avi News PERUGIA – “A Perugia la precarietà del lavoro dilaga, non c’è nessun bisogno di aggiungerne altra. E invece con il Jobs Act non si sfuggirà, condannati alla precarietà a vita”. Ad affermarlo è Daniele Paolucci, candidato di ‘Sinistra per Perugia’ al Consiglio comunale di Perugia, alle elezioni amministrative del 25 maggio. “La riforma del mercato del lavoro – prosegue –, attraverso il decreto che ha appena ottenuto la fiducia al Senato, primo atto del famigerato Jobs Act, rende più ricattabili i lavoratori e rende stabile lo sfruttamento del contratto d’apprendistato per le aziende. La flessibilità come soluzione alla disoccupazione. Ma i giovani di questo paese hanno pagato sulla propria pelle ogni riforma del lavoro all’insegna della flessibilità”.

“La battaglia alla precarietà e alle politiche che l’alimentano – commenta Paolucci – diventa per noi una priorità: costruiamo un fronte di mobilitazione contro le ricette dell’austerità che continuano a propinarci. Pretendiamo un mercato del lavoro non fondato sullo sfruttamento. Sosteniamo gli investimenti nella ricerca e nell’innovazione per trasformare il modello di sviluppo suicida in cui siamo immersi. Chiediamo l’introduzione di un salario minimo e di forme di reddito di cittadinanza slegate dal lavoro e realmente universali. Chiediamo a gran voce nuovi investimenti, nuovi lavori e nuovo lavoro. Non la distribuzione del poco lavoro che c’è sotto la mannaia del ricatto continuo, ma la creazione di posti di lavoro. Investiamo nelle energie alternative, nella tutela del paesaggio, nelle infrastrutture immateriali, nella cultura e nella cura, togliamo fondi alle grandi opere inutili, alla macchina da guerra, agli sprechi e riposizioniamoli nel sostegno alla creazione di nuova occupazione”.

“Contro il decreto ‘precari per sempre’ – è l’appello di Paolucci –, facciamoci presto protagonisti di una battaglia forte. Spezziamo l’incantesimo che ci incatena a queste sabbie mobili. La società civile, le forze democratiche e il popolo della sinistra abbiano il coraggio di far sentire la propria voce”.

“Per questo – sostiene Daniele Paolucci – è necessario votare a sinistra. Per questo è necessario votare al Comune di Perugia, ‘Sinistra per Perugia’”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*