CRONACA VV FF attivazione del distaccamento stagionale del Lago Trasimeno

<p>(UJ.com) LAGO TRASIMENO - In data 14 Agosto   sarà attivato il Distaccamento stagionale  del Lago Trasimeno che resterà  operativo sino al 2 settembre.<br />La sua apertura era stata resa possibile dalle intese raggiunte  con  la Provincia di Perugia che ha anche messo a disposizione un contributo <b>economico </b>regolato da una apposita convenzione sottoscritta in data 13 agosto presso la Prefettura  di Perugia  tra il Ministero dell’Interno – Dipartimento dei Vigili del Fuoco, del Soccorso Pubblico e della Difesa Civile, il Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco e la Provincia di Perugia – Assessorato, Area Ambiente e Territorio.<br />L’apertura del nuovo presidio VF era stata autorizzata dal Ministero dell’Interno anche a seguito dell’interessamento del Comandante Provinciale   Dott.Ing. Adriano Pallone.<br />Il presidio, anche  per  il corrente anno sarà  ubicato  a  Castiglione del Lago, nei locali precedentemente in uso al<b> Club Velico</b> messi a disposizione dall’ Amministrazione Provinciale.<br />In conformità alle disposizioni ministeriali il Distaccamento stagionale  è attivo  con orario di servizio diurno, dalle ore 08.30 alle ore 19.30. <br /> <br />-         <b>Zone di competenza operativa del Distaccamento <br /></b>Il Distaccamento opera secondo le modalità e procedure tipiche di una sede distaccata VF pertanto vengono assicurate tutte le tipologie interventistiche  tanto per quanto concerne il soccorso terrestre che per quanto   riguarda quello acquatico.<br />La zona d’intervento terrestre comprende i comuni di <b>Castiglione del Lago</b>, Tuoro, Passignano limitatamente alla zona ovest, Panicale, Paciano e Magione limitatamente alla zona di S. Arcangelo, nonché l’intera superficie lacustre.  Per  le attività in ambiente acquatico viene  utilizzato un nuovo battello pneumatico che è ormeggiato presso il Club Velico di Castiglione del Lago.<br /> <br />-          <b>Organico <br /></b>L’organico  è composto, ogni giorno,  da un capo squadra  e comprende tra le altre quattro unità  almeno un “operatore acquatico”. IL predetto personale viene  individuato tra il personale in servizio nella sede centrale o  nei vari Distaccamenti provinciali.<br /> <br />-          <b>Automezzi</b><br /> Sono in uso al presidio i seguenti mezzi:<br /> <br />• N°  1 Autopompaserbatoio capace di trasportare  uomini, attrezzature oltre a 4.000   litri di acqua <br />• N°  1 CA Defender  o altro mezzo fuoristrada con modulo antincendio specifico per impiego in ambito boschivo <br />• N°  1 Battello pneumatico capace di portare 10 persone con motore fuori bordo</p>
<p><br />Gli interventi effettuati lo scorso anno,  alcuni dei quali proprio specifici per il soccorso ad imbarcazioni o turisti presenti nelle acque del Lago Trasimeno confermano l’importanza di avere in loco un presidio dei Vigili del Fuoco la cui trasformazione in Distaccamento <b>definitivo</b> e permanente, come richiesto dai Sindaci del comprensorio, potrà essere  realizzata soltanto se l’organico del Comando di Perugia venisse incrementato di almeno 29 unità permanenti.</p>
<p><br /><br />Il distaccamento estivo del Lago Trasimeno si viene a collocare in una realtà molto complessa quale è quella del Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco di Perugia;   una struttura articolata, oltre che in una sede centrale (Perugia – loc. Madonna Alta) in diverse sedi periferiche: - <b>8 Distaccamenti permanenti</b> –  Un servizio antincendi da presso l’aeroporto di S. Egidio - 3 Distaccamenti Volontari ed ancora il nuovo presidio acquatico di Castiglione del Lago. <br />Oltre agli interventi tecnici e di soccorso sul territorio l’attività dei Vigili del Fuoco di questo Comando come di tutto il CNVVF è costituita da altre attività nei settori della  prevenzione, della vigilanza  nei locali di pubblico spettacolo della formazione e informazione con corsi periodici al nostro personale e corsi specifici sulla sicurezza antincendio ai dipendenti di ditte ed enti esterni per la gestione della sicurezza nei luoghi di lavoro. <br />Ogni anno vengono affrontati dai vigili del fuoco del Comando Provinciale Vigili del Fuoco Perugia oltre 12.000 interventi  di soccorso per varie  tipologie (Incendi, Crolli e dissesti, Incidenti stradali  Danni d’acqua, Recupero veicoli e merci, Soccorso a persone, assistenze in genere, aperture porte,  ed altri. Vengono svolte anche altre attività quali la Formazione antincendio per il personale “addetti alla sicurezza antincendio nelle varie attività lavorative”, i Servizi di Vigilanza nei locali di Pubblico spettacolo, i Servizi di  prevenzione incendi (nell’ambito della provincia sono attive circa 60.000 pratiche). <br />Il personale VF  inoltre partecipa alle Commissioni di pubblico spettacolo,  sostanze esplodenti, oli minerali, comitati pubblica sicurezza, pubblica Amministrazione  e conferenze di servizi.</p>
<p>Tutte queste attività vengono assicurate dal personale  operativo (360 unità permanenti distribuite nelle varie sedi e  nei quattro turni di servizio per garantire una operatività H 24), da alcune decine di  Vigili Volontari che assicurano l’operatività dei tre Distaccamenti Volontari, da 28  unità del personale  amministrativo e da  9 funzionari tecnici.</p>

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*