CRONACA - SPARA A INSEGUITORE DOPO RAPINA, IL GIUDICE DISPONE CUSTODIA IN CARCERE

<p>(UJ.com) PERUGIA - Resta in carcere Stefano Masini, il muratore perugino di 57 anni accusato di aver sparato un colpo di pistola lunedì al termine di una rapina ad Ellera di Corciano. Lo ha deciso il gip Marina de Robertis che oggi ha<b> convalidato il fermo</b> eseguito dalla polizia e disposto nei confronti dell'uomo. Masini, accusato di rapina aggravata a mano armata e tentato omicidio, è stato interrogato oggi dal giudice.</p>
<p> </p>
<p>Secondo l'accusa, con il volto coperto da un passamontagna, ha scippato 3 mila euro alla titolare del bar prima di allontanarsi con una Volkswagen Golf, risultata rubata. Con la stessa pistola utilizzata per minacciare la donna <b>avrebbe sparato</b> contro un panettiere che lo stava inseguendo, colpendolo ad una mano (prognosi di 15 giorni). Le indagini sono state condotte dalla squadra mobile di Perugia, coordinata dal pm Claudio Cicchella. Masini si proclama comunque estraneo agli addebiti.</p>

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*