Cerreto e l'Eremo della Madonna della stella

(UJ.com) CERRETO DI SPOLETO <!–webbot bot="Timestamp" S-Type="EDITED" S-Format="%d/%m/%Y" startspan –>17/08/2008<!–webbot bot="Timestamp" endspan i-checksum="12635" –> - Per gli amanti delle bellezze della Valnerina o per chi ne è alla scoperta, un’opportunità da cogliere al volo quella di domani, lunedì 18 agosto. In occasione della presentazione della brochure sull’Eremo della Madonna della Stella, realizzata dall’Associazione dei Comuni della Valnerina con il contributo della pro loco e dell’A.S.B.U.C. di Roccatamburo, infatti, sarà possibile assistere ad una visita guidata all’eremo, uno dei siti più suggestivi e al tempo stesso meno noti di questo angolo dell’Umbria. L’uscita della brochure del Servizio Turistico è coincisa con il 700° anniversario dell’edificazione dell’eremo, costruito nel 1308 quando i padri agostiniani di Cascia occuparono lo spazio in cui era sorto l’antico monastero benedettino di San Benedetto in Faucibus, ormai demolito, e diedero vita, sugli anfratti naturali della scogliera, ad un romitorio di una ventina di celle strette ad un oratorio di nuova costruzione. Allo scopo di raccontare un luogo che contribuisce a definire, con la sua configurazione strutturale, l’identità storica e culturale dell’intera Valnerina e delle popolazioni che vivono lungo l’Appennino, l'Associazione dei 9 Comuni della Valnerina, di cui il Comune di Cascia è capofila ma che comprende anche Cerreto di Spoleto, Monteleone, Norcia, Poggiodomo, Preci, Scheggino, Sellano, Santa Anatolia, Vallo di Nera, ha realizzato la nuova brochure turistica “L’Eremo della Madonna della Stella”. La realizzazione della nuova brochure d’informazione turistica rientra nella più ampia strategia di valorizzazione e di promozione del patrimonio storico, artistico, culturale e paesaggistico che l’Associazione dei Comuni della Valnerina porta avanti da oltre 4 anni e che considera il paesaggio non solo un bene da difendere, conoscere, tutelare e valorizzare, ma anche come la fonte primaria dell’identità personale e dell’appartenenza ad un luogo da parte della popolazione locale. La pubblicazione sull’Eremo della Madonna della Stella, così come le altre realizzate dall’Associazione dei Comuni della Valnerina, ha, per altro, l’obiettivo di fornire al visitatore tutte le informazioni di prima accoglienza per un piacevole soggiorno, e nel contempo, di proporre al turista, considerato come residente temporaneo, percorsi di visita finalizzati a sensibilizzare e a far scoprire la bellezza del paesaggio agrario della Valnerina, in particolare dei luoghi meno noti e conosciuti che, però, si offrono, allo sguardo attento, quale testimonianza dell’ingegno, del lavoro ed anche della fatica degli abitanti nel modellare il territorio in armonia con la vocazione naturale dei luoghi. La presentazione della brochure si terrà direttamente presso l’Eremo a partire dalle ore 10,30 e terminerà con la visita guidata a cura dei professori Egildo Spada e Mario Polia, autori, entrambi, dei pregevoli testi della pubblicazione.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*