CALCIO - L'anno scorso Gubbio e Nocerina in C2, e quest'anno leader in Prima Divisione. Curiosità e statistiche

<p> </p>
<p>post <span style="color: #000000;"><b>C. Pappone</b></span> <a target="_blank" title="Scrivi a Cristina Pappone" href="mailto: papponecristina@gmail.com">@</a> (UJ.com) GUBBIO - La matematica non è un'opinione. Le statistiche sono a noi molto care perchè permettono di tastare con mano lo stato di forma di ogni singola compagine. In collaborazione con il collega Andrea D'Amico di Forzanocerina.it snoccioliamo alcuni numeri che sono molto interessanti e <b>riveliamo </b>anche delle curiosità delle due formazioni che guidano i due gironi della Prima Divisione. La Nocerina innanzitutto ha due record assoluti in tutti i campionati professionistici: in primis la media inglese con un bel +4 (nessuno sta facendo altrettanto dalla serie A alla Seconda Divisione) e minor sconfitte incassate (solo una in 25 partite giocate). In Prima Divisione la Nocerina viaggia a 58 punti <b>conquistati </b>in 25 partite contro i 52 punti del Gubbio (anche se in realtà sarebbero stati 53 se non ci fosse stato il punto di penalizzazione). Nel girone di ritorno però sta viaggiando più velocemente il Gubbio: 19 punti raccolti contro i 18 punti della Nocerina. Miglior differenza reti della Prima Divisione è sempre della Nocerina (+20) contro il Gubbio che è a +15. Il Gubbio e la Nocerina invece viaggiano a pari passo per il maggior numero di vittorie (17) in tutta la Lega Pro.</p>
<p> </p>
<p>Come reti subite stanno meglio i rossoneri (20) contro le 22 reti del Gubbio. La migliore difesa dei due gironi però appartiene al Bassano: solo 18 gol subiti. Come reti realizzate, il Gubbio si trova a quota 37 mentre la Nocerina si colloca a 40 reti. Nel <b>girone </b>A il miglior attacco è del Sorrento (46) mentre nel girone B quello del Foggia (55). La Nocerina è ancora imbattuta in casa come lo sono Spezia e Benevento. I campani non perdono tra le mura amiche dalla stagione scorsa: 2 maggio 2010, Nocerina-Poggibonsi (1-3). Gli umbri invece sono caduti in casa per l'ultima volta il 31 ottobre 2010: è successo in Gubbio-Pergocrema (0-2). E il risultato più insistente della Nocerina è l'1-0 (è capitato per 6 volte). Idem per il <b> Gubbio</b>: infatti il risultato di 1-0 si è verificato con maggiore frequenza (per 6 volte: quattro in casa; due fuori casa). Ed ora arriviamo alle curiosità. Il Gubbio per la prima volta della sua storia ebbe l'onore di disputare un campionato di serie B nella stagione 1947-1948. Ebbene: pure la Nocerina in quella annata si trovava in serie B e nello stesso raggruppamento dei rossoblù (cioè il girone C).</p>
<p> </p>
<p>Entrambe le formazioni però a fine campionato sono retrocesse in serie C insieme ad altre due umbre, Perugia e Ternana. Ma la Nocerina può vantare di aver disputato due campionati di serie B: è accaduto anche nella <b>stagione </b>1978-1979. Altra curiosità strettamente… disciplinare! Il tecnico Vincenzo Torrente ha subito una lunga squalifica (4 giornate; poi diventate 5) dopo la gara Gubbio-Salernitana (3-1) del 12 dicembre 2010. L'arbitro in questione era il signor Pasqua di Tivoli. Lo stesso direttore di gara in questa stagione ha <b>espulso </b>l'allenatore dei rossoneri Gaetano Auteri dopo la gara Nocerina-Viareggio (3-1) del 19 settembre 2010. Morale della favola. Quattro giornate di squalifica per il tecnico dei molossi. Un'altra coincidenza piuttosto strana.</p>

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*