BASELL - IN MARCIA VERSO ROMA PER DECIDERE LE SORTI DELL'AZIENDA

<p>post <b><span style="color: #000000;">M. Zingales</span> <a target="_blank" title="Scrivi a Morena Zingales" href="mailto:morenazingales@gmail.com">@</a></b> (UJ.com) TERNI - Da domani bisognerà decidere le sorti del polo chimico ternano. Sindacato e lavoratori della Meraklon dovranno subito decidere se proseguire nello sciopero proclamato fino alle ore 14 ma è <b>probabile</b> che lo sciopero prosegua così come il blocco delle portinerie da dove martedì mattina partirà la maratona del polo chimico. Andranno a piedi in due giorni da Piazzale Donegani a via Molise, da Terni a Roma per manifestare giovedì prossimo sotto la sede del ministero dello sviluppo economico.</p>
<p><a target="_self" href="../../FE/media/basell-in-marcia-verso-roma-per-decidere-le-sorti–000.html"><span style="color: #800000;"><b>VIDEO</b></span></a></p>
<p> </p>
<p>E' la nuova iniziativa degli operai della Lyondell Basell, la fabbrica di polipropilene del polo chimico di Terni, dall'agosto scorso in cassa integrazione, preannunciata per l'8 marzo. In 40, seguiti da cinque camper, <b> partiranno</b> alle 7,30 dal piazzale antistante il polo chimico di Terni per raggiungere il 10 marzo il ministero dello <b>sviluppo</b> economico dove, in occasione dello sciopero generale della chimica, insieme ai lavoratori ternani, organizzeranno un sit in per essere ricevuti dal ministro Romani.</p>

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*