Assisi: Studio e solidarietà

<p>ASSISI - Docenti e studenti del Corso di Laurea in Economia del Turismo, presso la sede di Assisi dell’Università di Perugia, hanno partecipato alla messa tenutasi nella Porziuncola. <br />“Anche nella dimensione universitaria - tra lezioni, esami e studio individuale - ricordiamoci di curare e accrescere le nostre relazioni. L’altro è parte di noi stessi. In esso ognuno può riconoscere e ritrovare se stesso”.  E’ stato questo il monito di padre Graziano, frate francescano, che ha presieduto la celebrazione e succede a padre Claudio nella cura pastorale degli universitari ad Assisi. <br />Momenti intensi e suggestivi nel cuore della cristianità francescana. <br />La Porziuncola ha accolto così la presenza di tanti giovani che giungono da ogni parte d’Italia e che scelgono di vivere nella Città serafica per formarsi e diventare professionisti nel settore dell’economia e del turismo. </p><p>Nelle prossime settimane, gli studenti universitari di Assisi, membri dell’Associazione “Prospettivamente”, saranno impegnati, oltre che nella didattica e nella ricerca, in un progetto di  solidarietà: l’organizzazione del Concerto di apertura delle festività natalizie  a sostegno del Programma Alimentare Mondiale delle Nazioni Unite (PAM) che avrà luogo ad Assisi il prossimo dicembre, grazie alla partecipazione del Coro dell’Università di Perugia,  con lo scopo di sensibilizzare, promuovere e raccogliere fondi a sostegno del progetto “Cibo e istruzione”.</p><p>Il Programma Alimentare Mondiale delle Nazioni Unite (PAM) è la più grande agenzia umanitaria nel mondo, in prima linea contro la fame e la povertà. <br /> Tanto che nelle scuole dove il PAM fornisce pasti,  le iscrizioni aumentano in media del 28 % per le femmine e del 22 % per i maschi.</p>

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*