ARTE La terza Spoleto Summer School e relativa mostra

<p>(UJ.com) SPOLETO - Organizzata dall’Associazione amphitheatrum in un’innovativa collaborazione interdisciplinare con le università Politecniche di Augsburg e Wuerzburg, Germania, è <b>attualmente</b> in corso la 3a Spoleto Summer School: dal 6 al 21 agosto 2009 12 studenti di grafica del Politecnico di Wuerzburg, insieme a 13 studenti di architettura del Politecnico di Augsburg, elaborano cinque proposte per un Sistema unico di Segnaletica e Informazione Turistica per Spoleto (progetto SITUS).</p>
<p>Il progetto, diretto dalla prof.ssa Gertrud Nolte, una delle massime esperte in grafica e tipografia in Germania, dai proff. di architettura Klaus Tragbar e Herbert Joetten e dallo storico dell’arte Matthias Quast, ideatore di <b>amphitheatrum</b> progetto culturale e presidente dell’associazione omonima, proporrà quattro itinerari (“Spoleto monumentale”, “Spoleto contemporanea”, “Spoleto segreta”, “Spoleto – città e paesaggio”) con relativa segnaletica e micro architetture. I risultati del progetto SITUS saranno presentati in una piccola mostra con conferenza stampa il giorno giovedì 20-8-2009 alle ore 12.00 nel Municipio di Spoleto, sala dei Duchi e sala dello Spagna Interverranno il Sindaco di Spoleto Daniele Benedetti e il Presidente dell’Associazione culturale amphitheatrum,</p>
<p>Dr. Matthias Quast. Alla conferenza stampa e all’apertura della mostra seguirà un rinfresco. Con il Patrocinio del Comune e usufruendo dei contributi concessi dalla Banca Popolare di Spoleto e dalla Fondazione Antonini, il <b>progetto</b> SITUS della Summer School arricchisce ulteriormente la gamma delle attività di alta formazione portate a Spoleto da amphitheatrum, sottolineando la convinzione di Quast che Spoleto, oltre ad essere la città del Festival, è destinata a diventare un centro internazionale di alta formazione. Ispiratosi all’idea di creare un campus universitario aperto nell’area dell’Anfiteatro romano, Matthias Quast, sin dal 2006, infatti, si impegna a portare università straniere e istituzioni di cultura europee come scuole di lingua e associazioni culturali a Spoleto, contribuendo in questo modo a rivitalizzare le splendide strutture del centro storico, in primis la Rocca Albornoziana dove nel 2008 sono state allestite, con un generoso contributo della Fondazione CaRiSpo, due aule per la didattica. Nel 2007 Quast organizza la prima summer school in collaborazione con la Facoltà</p>
<p>di Architettura del Politecnico di Augsburg; nel 2008 sono sette manifestazioni; in questo anno 2009 diventano otto appuntamenti: • 19 aprile-2 maggio 2009 e 14-20 giugno 2009: Spoleto Master workshop: corso di <b>progettazione</b> nel tessuto storico-urbanistico, in collaborazione con la Facoltà di Architettura dell’Università Politecnica di Augsburg. • 13 giugno 2009: Spoleto città di cultura nel XXI secolo, workshop in collaborazione con la Syracuse University, Firenze. • 19-26 luglio 2009: Spoleto Summer University: officina interdisciplinare d’italianistica in collaborazione con il Centro Studi Italia dell’Università di Stoccarda. • 29 luglio-6 agosto 2009: Management culturale per italianisti, workshop a cura di Matthias Quast per incarico dell’Università di Heidelberg. • 6-21 agosto 2009: 3a Spoleto Summer School: progetto SITUS. • 20-26 settembre 2009: Escursioni in un’Umbria sconosciuta, visite guidate ed escursioni storico-artistiche a Spoleto e nel suo territorio. • 8-17 ottobre 2009: Umbria – arte e architettura: escursioni per studenti di Storia dell’Arte in collaborazione con il Dipartimento di Storia dell’Arte dell’Università di Kiel, Germania. Per informazioni si veda il sito www.amphitheatrum.eu</p>

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*